In tendenza

Una caretta caretta trovata in spiaggia ad Augusta, trasferita al centro regionale di recupero

La Caretta caretta, di media grandezza, in questi giorni sarà sottoposta ad esami diagnostici per valutarne lo stato di salute e per stabilire la terapia adatta prima di poterla rimettere in libertà

Una tartaruga caretta caretta è stata recuperata, questa mattina, dalla Guardia costiera di Augusta ed è stata portata al Centro regionale di recupero delle tartarughe marine dell’Istituto zooprofilattico Sperimentale della Sicilia.

La Caretta caretta, di media grandezza, in questi giorni sarà sottoposta ad esami diagnostici per valutarne lo stato di salute e per stabilire la terapia adatta prima di poterla rimettere in libertà. “Il recupero della tartaruga ad Augusta – ha detto il commissario straordinario Salvatore Seminara – rappresenta una ulteriore opportunità per il nostro centro, impegnato tutti i giorni ad accogliere le sentinelle del mare, a curarle e a riabilitarle prime di riportarle nel loro habitat naturale. Da anni, ormai, dedichiamo tanta attenzione alle tematiche riguardanti la salute delle tartarughe marine che rappresentano un importante bioindicatore della qualità dei nostri mari. L’apertura del centro al pubblico è infatti una delle iniziative che abbiamo messo in atto per far conoscere il nostro impegno per la salvaguardia delle tartarughe e per sensibilizzare i cittadini al rispetto della natura e del mare”.

Il centro, operativo h24, sta organizzando due liberazioni di tartarughe che avverranno mercoledì 7 aprile, all’Addaura, e venerdì 9 aprile a Termini Imerese.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo