Trasporto pubblico contratto su Siracusa e Augusta. Ugl: “Chiarire la posizione dei lavoratori”

A puntare il dito contro il servizio di trasporto pubblico il segretario regionale Trasporti Ugl Giuseppe Scannella e il segretario Utl Ugl Antonio Galioto

“Furono consegnate l’Ast di Siracusa di 32 “nuovi” autobus che dovevano essere sulle strade della provincia. La flotta sarebbe aumentata a Siracusa con questi mezzi acquistati, si tratta di pullman usati con assicurazione che erano in perfette condizioni. Oggi siamo a denunciare che su Siracusa il servizio viene svolto solo da due autovetture ed una sola su Augusta, per quanto ci è dato a sapere l’Ast non è in grado di pagare l’assicurazione per fare uscire tutti i mezzi per garantire i servizi su Siracusa ed Augusta”.

A puntare il dito contro il servizio di trasporto pubblico il segretario regionale Trasporti Ugl Giuseppe Scannella e il segretario Utl Ugl Antonio Galioto.

“Il Comune di Siracusa e l’Amministrazione comunale di Augusta – si legge in una nota a firma di Ugl – sono intervenuti al fine di chiedere chiarimenti sul perché non vengono garantiti i servizi come previsti dall’accordo regionale e sapere tutto il personale che è in organico come viene utilizzato, non vorremo che su questa vicenda vengano coinvolti i lavoratori e che venga fuori che il sindacato non fa nulla, come Ugl ci siamo attivati  su tutti i vari  livelli.”


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo