In tendenza

Sostegno economico alle attività danneggiate dal Covid, Augusta 2020: “Un successo fondato sul lavoro di squadra”

Il gruppo dirigente del movimento politico che fa parte della maggioranza soddisfatto per l’approvazione in consiglio del regolamento

“Cura Augusta 2.0 non è solo un provvedimento di ristori, con i suoi criteri di accesso e di fruizione, ma è il simbolo di come impegno, perseveranza, costanza, sinergie, capacità di detrarre inutili personalismi, visione politica, si traducano in un successo plenario, di cui siamo fieri promotori”. Cosi il gruppo dirigente del movimento politico di maggioranza  Augusta 2020 commenta la recente approvazione del regolamento per il sostegno economico alle attività commerciali, artigianali e produttive danneggiate dal Covid 19, a cui dichiara di aver creduto sin da quando, nel maggio del 2020, nella loro sede, ha “concepito un intervento che desse un filo di respiro ai nostri concittadini. Oggi sorridiamo soddisfatti al ricordo dell’entusiasmo con cui tutti accogliemmo quell’idea che oggi è realtà e che consentirà a tanti nostri concittadini di ottenere un contributo di 2.000 euro a fondo perduto.  Il documento – si legge in una  nota- ha superato impedimenti e interventi ostativi provenienti da diverse parti, che sono ben noti ai cittadini, soprattutto a chi ha dovuto attendere, in tempi di così grave magra. Tuttavia, oggi non abbiamo motivo di ripercorrere gli inconvenienti, ma di festeggiare un successo fondato sul lavoro di squadra della maggioranza che all’inizio non era nei progetti di nessuno, ma che ora ha saputo dimostrare che lavorando concretamente, elevando le idee, collaborando su visioni comuni si arriva agli obiettivi, e il Cura Augusta 2.0 ne è la prova migliore”.

Il gruppo si dice grato ai  consiglieri comunali di Augusta 2020, Salvatore Errante e Marco Niciforo, a tutta la maggioranza, al sindaco, per aver “lavorato con passione e convinzione all’idea, che non si annacqua con il contributo degli altri ma si rafforza e si migliora trasformandosi in un traguardo per tutti. Perché da sempre siamo convinti che la medaglia più preziosa che possiamo ricevere è quella che appendiamo al petto dei nostri concittadini”.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo