In tendenza

Lo sport è vita e salute: al Ruiz incontro con Giuseppe Bellistri di Augusta, preparatore atletico del Real Madrid

Il giovane augustano è stato ospite d’eccezione   di un incontro di Educazione Civica, esempio positivo di come lo studio e la determinazione  possano portare lontano

Ha abilmente conversato con gli studenti delle quinte classi dell’istituto “Arangio Ruiz” parlando di orientamento, educazione alla salute e allo sport Giuseppe Bellistri, giovane augustano che lavora come preparatore atletico del Real Madrid, ospite d’eccezione   di un incontro di Educazione Civica che si è svolto nell’aula magna dell’istituto.

Durante la “lezione speciale” voluta dalla dirigente scolastica, Maria Concetta Castorina, per portare nella scuola un esempio positivo per i ragazzi ed organizzata dalle docenti Rosanna Bellistri e Stefania Anfuso   il giovane augustano ha  sottolineato  il valore dello studio, l’importanza di credere in se stessi, ma anche il sacrificio e la costanza necessari per raggiungere gli obiettivi prefissati. Lui stesso con il percorso di studio compiuto è, infatti, l’emblema della tenacia, della determinazione, della capacità di problem solving che, non senza sacrifici, lo hanno portato a specializzarsi  nel ruolo di fitness coach e fitness data analyst e a lavorare con allenatori del calibro di Mancini, Pioli, Spalletti, De Boer, Conte, Ancelotti, per citarne solo alcuni.

Dopo la laurea in Scienza motorie conseguita all’università di Catania, Giuseppe Bellistri si è specializzato all’ateneo di Milano in Scienza, tecnica e didattica dello Sport. Nel frattempo, per mantenersi gli studi, ha cominciato a lavorare per alcune scuole calcio dilettantistiche e la svolta è arrivata  quando l’allenatore Massimo Brambilla lo ha chiamato come preparatore atletico del settore giovanile del Novara calcio.  Nel frattempo ha vinto una borsa di studio e iniziato un dottorato di ricerca in Ricerca biomedica integrata all’ istituto di Fisiologia muscolare. Poi è arrivata  la chiamata al settore giovanile dell’Inter e, un anno dopo, il grande salto in prima squadra con Roberto Mancini, che lo ha voluto come preparatore atletico e fitness data analyst. Da qui la tournee in America con la squadra, un susseguirsi di allenatori nei quattro anni successivi con cui ha potuto collaborare attivamente, il passaggio nel 2020 al Milan di Pioli e, infine, l’ultimo contratto con il Real Madrid come preparatore atletico al seguito di Antonio Pintus, capo della preparazione fisica della squadra di mister Carlo Ancelotti. Una carriera, quella di Giuseppe, incentrata sullo sport visto come strumento educativo e sociale, come disciplina che aiuta i giovani ad abituarsi a strutturare il proprio tempo, a controllare il proprio carattere, rispettare l’impegno preso ma anche come veicolo di inclusione, aggregazione e partecipazione.

Una bella lezione per gli studenti che sono stati ben contenti di potersi confrontare con uno sportivo del calibro di Giuseppe Bellistri, che ha mostrato una grande simpatia e tanta voglia di condividere la sua esperienza.

 


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo