La Unionports incontra il nuovo comandante del porto di Augusta

La delegazione di Unioports Maritime Cluster e il nuovo comandante del porto hanno affrontato anche temi legati alla attuale situazione commerciale della struttura portuale e alle potenzialità

Una delegazione di Unioports Maritime Cluster, associazione di imprese che operano nel porto di Augusta, Catania e Siracusa ha incontrato il nuovo Comandante del Porto di Augusta , il Capitano di Vascello Antonio Catino.

La delegazione era composta dal presidente dei Uniports Maritime Cluster Davide Fazio e dal segretario della stessa organizzazione Tania Patania. Abbiamo potuto riscontrare una notevole cordialità nel comandante che, per altro, ha risposto in modo solerte alla nostra richiesta di incontro.

Per quanto riguarda i temi sul tappeto e le problematiche del porto di Augusta il comandante Catino ha dimostrato di avere già approfondito diversi temi . L’alto ufficiale ha confermato che il progetto per le bonifiche ed il dragaggio dei fondali del porto è all’attenzione e all’ordine del giorno dagli enti competenti ed in particolare della Regione.

La delegazione di Unioports Maritime Cluster e il nuovo comandante del porto hanno affrontato anche temi legati alla attuale situazione commerciale della struttura portuale e alle potenzialità che essa ancora ha, e per superare i limiti infrastrutturali ancora presenti .

Si è discusso anche delle strettoie che provoca un eccesso di burocrazia per lo sviluppo delle attività portuali . Convenendo insieme che tali limiti vanno superati e che per ciò deve essere fondamentale una costruttiva collaborazione con la Capitaneria di Porto e il mondo delle imprese che vi operano.

Unionports Maritime Cluster, riconoscendo un atteggiamento di apertura ed ascolto al comandante Catino, esprime soddisfazione per l’esito dell’incontro e ritiene di poter riporre grande fiducia nell’operato del neo comandante a cui ha dato il benvenuto ad Augusta, assicurando allo stesso la disponibilità ad un dialogo stretto ed ad una fattiva collaborazione che potrà essere realizzata con incontri costanti e produttivi.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo