Covid 19, nuovo giorno con quasi 2mila contagi in Sicilia: meno di 200 in provincia di Siracusa

Il Moto club Augusta chiude l’anno sociale e guarda alle gare di motocross del prossimo anno

Nel rispetto delle norme anticovid è stata presentata ieri la squadra per i campionati regionali del 2021 e aperto il tesseramento

Gareggeranno ai campionati regionali di  motocross del prossimo anno, covid permettendo e ognuno per la propria categoria, 5 amanti del cross  e soci del motoclub Augusta guidato da Saverio Blandino. Si tratta  dei fratelli Domenico (challenge) e Giuseppe Fichera (junior), di Marco Passanisi (challenge), del giovanissimo Alberto Catalano, di appena 12 anni che gareggerà tra gli junior e del senior Ennio Lombardo,  i cinque si allenano nelle piste  di Agnone   Bagni,  a Lentini e Siracusa e si sono ritrovati, ieri mattina, per la presentazione ufficiale   in un noto locale alle porte di Brucoli nel  pieno rispetto delle normative anticovid. Solo pochissimi e tutti di Augusta i presenti che hanno così voluto simbolicamente chiudere  l’anno sociale del club, che ha  risentito come tutti delle restrizioni per la pandemia, aprire il tesseramento e pensare al prossimo  futuro sportivo.

“Come associazione stiamo crescendo, ma per il problema della pandemia non abbiamo potuto fare grandi iniziative. – hanno fatto sapere Luciano Fichera,  vicepresidente e motociclista senior con esperienza di gare a livello regionale e nazionale che ha lasciato il testimonial ai due figli e Jorge Salemi, tesoriere-  Il motoclub è aperto non solo a chi possiede una  moto da cross, ma anche ai simpatizzanti delle due ruote da gran turismo visto che facciamo anche  passeggiate  e iniziative di tipo sociale. Abbiamo già richiesto di poter avere una sede al sindaco e  siamo in attesa di avere notizie. Non appena sarà possibile vorremmo organizzare dei corsi e degli eventi sul tema importante  della sicurezza stradale, ma anche delle iniziative benefiche con le persone disabili”.

Come l’ultima a giugno scorso quando hanno donato mascherine, igienizzante, colori, cartelle,  album da disegno ma anche  ciabatte da mare, palloni e materassini ai bambini che frequentano la chiesa di San Giuseppe Innografo, a Monte Tauro.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo