Il comitato dei commercianti di Augusta si rinnova e programma gli eventi di Natale

La presidente Cappelleri, riconfermata per la terza volta, ha ribadito che il “comitato è apolitico e vuole rilanciare il centro storico", i tre eventi tra cui la Notte bianca si terranno a dicembre

Un nuovo direttivo in parte rinnovato e tre eventi già in programma per dicembre e il periodo natalizio per invitare la gente a ripopolare e ritornare a vivere il centro storico. E magari anche ad entrare nei negozi che soffrono sempre di più la crisi. Così si è presentato l’altro ieri sera, durante una conferenza stampa a palazzo San Biagio, il comitato dei commercianti di Augusta, che tanti successi ha riscosso negli ultimi 5 anni in termini di eventi organizzati e di gente intervenuta e che raggruppa oltre 70 esercenti di varie categorie.

La presidente Elvira Cappelleri, riconfermata per il terzo anno consecutivo, ha presentato il nuovo direttivo, “potenziato rispetto agli anni precedenti dalla presenza maschile che, anche se in minoranza, dà un apporto notevole” e composto dalla vice Marina Cannata, dalla segretaria Maria Blundo, dai consiglieri Mariolina Interlandi, Alfredo Motta, Luisa Di Gaetano, Luigi Scarnato, Lorenzo Carriglio e Betty Pugliares- figura superpartes Giusy Piazzese- che ha già iniziato a lavorare per tre eventi: si parte l’ 8 dicembre con l’esposizione artigianale “Natale in arte e ingegno”, il 14 è in programma la quarta edizione di “Christmas dance” con le palestre che hanno sempre partecipato ai vari eventi, insieme anche alle scuole, e continueranno a farlo e il 21 la quinta della “Notte bianca”.

Lunedì scorso abbiamo preso parte ad un tavolo di concertazione con l’amministrazione per sottoscrivere un protocollo d’ intesa per lo sviluppo del centro storico e dell’area commerciale e -ha detto Cappelleri- abbiamo chiesto all’amministrazione il patrocinio oneroso che comprende il pagamento della Siae, dei punto luce, del supporto dei vigili urbani ed eventualmente l’installazione delle luminarie. Ci hanno risposto in maniera positiva, speriamo anche in una cooperazione attiva con qualsiasi ente pubblico o privato che mostra interesse e volontà di appoggiare la causa, per cui il comitato stesso ha deciso di formarsi”.

In quella occasione si è anche discusso del problema dell’acqua non potabile del centro storico, che sta causando non pochi disagi soprattutto ai bar e ristoratori, molti dei quali si sono dovuti dare da fare rifornendosi a spese proprie con autobotti private, altri acquistando acqua in bottiglia da usare nelle varie preparazioni in modo da rassicurare la clientela sulla bontà del

La conferenza stampa è stata anche l’occasione per lanciare un ulteriore grido d’allarme sulla crisi che continua ad esserci e che porta gli augustani ad andare altrove e sulla volontà, comunque, del Comitato “di mettersi in gioco per salvaguardare chi lavora tutti i giorni e tiene, con coraggio, aperte le serrande”, oltre che per ribadire di non appartenere o essere vicini a nessun gruppo o partito politico. “Cerchiamo di stare al di sopra di tutte le parti per non cadere in facili strumentalizzazioni, vista la campagna elettorale a cui stiamo andando incontro. Purtroppo dalle volte la cordialità dei nostri associati – ha aggiunto Cappelleri – potrebbe essere scambiata per consenso, in 5 anni i commercianti facenti parte del comitato insieme ad altre associazioni no profit hanno portato avanti (autotassandosi) così le idee e i progetti cooperando per migliorare il posto dove tutti i giorni lavorano, nonostante tutte le difficoltà. Perciò dichiariamo pubblicamente che il comitato è pronto a collaborare con l’amministrazione futura di qualunque colore politico, come già stiamo facendo con quella attuale”.

Poi l’affondo anche contro chi, spesso sui sociali, fa commenti sempre e soltanto negativi su quello che c’è nel territorio “che ci danneggiano e si ripercuotono sulla città e su di noi. Pertanto – ha proseguito la presidente- invitiamo, come già fatto precedentemente in altra sede, gli amministratori dei gruppi Facebook a vigilare, nel limite del possibile, sui post denigratori nei confronti della città, nonché i commenti che ne derivano e che ricadono in modo negativo sulle attività commerciali dell’intero paese, regalando così l’economia ai centri commerciali, annullando tutti i nostri sacrifici. Invitiamo chiunque voglia associarsi a noi, a diventare parte attiva durante i nostri eventi, come è stato già fatto in passato, coinvolgendo tutti i cittadini che hanno amore per la città a supportarci con la loro presenza e vicinanza, con piccoli aiuti che possono essere di natura economica e organizzativa”. Il comitato ha già in mente idee e progetti anche per il 2020 e resta a disposizione anche di tutti i commercianti di qualsiasi categoria che voglia aggregarsi per non escludere nessuno.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo