“Change Augusta”: l’attenzione alla tutela dell’ambiente che parte dai più giovani

Si chiama così l’associazione nata da poco da un’idea di alcuni studenti dell’ istituto superiore Arangio Ruiz  che hanno realizzato un   video su Augusta che sta spopolando sul web

Si propone di diffondere e promuovere, ad ogni livello ed in ogni campo della vita sociale, una cultura del rispetto e della tutela dell’ambiente con particolare attenzione ai più giovani ChangeAugusta, l’associazione nata da poco da un’idea di alcuni studenti dell’ istituto superiore Arangio Ruiz  che hanno realizzato un video su Augusta che sta spopolando sul web.

A girarlo è stato Fernando Coppola, studente dell’ultimo anno del Liceo delle Scienze applicate, come Anna Di Franco che ha, invece, scritto anche il testo e spiega che “Change Augusta nasce semplicemente dalla voglia di mettersi in gioco. – dice- Siamo tutti ragazzi dai 14 ai 19 anni con la passione comune per la nostra città. L’idea è nata proprio tra le mura del Ruiz, ma ormai non è un qualcosa che riguarda solo 5/10 persone, difatti inaspettatamente ci siamo resi conto che sono tantissimi i giovani, più di quanto spesso si pensa, che amano Augusta e che hanno voglia di fare. Siamo molto giovani, ma siamo tanti e volenterosi di cambiare questo mondo in meglio, dimostriamo che siamo più di un’ emoji e che le nostre volontà possono svilupparsi in frutti concreti”.

Già avviata una campagna di raccolta fondi, creata da un altro studente dell’ultimo anno,  Ottavio Cannavà denominata “Speriamo di vedere più frutti” il cui ricavato andrà alla ricerca per il cancro, altro tema sensibile per i piu‘ giovani. Tra  i prossimi progetti ci sono “quelle  piccole cose che tutti i cittadini dovrebbero fare continuamente, come la raccolta di carta e plastica nei luoghi di ritrovo, piccole azioni che però possono essere da esempio per la società,  possono fare la differenza.  Non appena si potrà tornare a vivere realmente la città saranno numerose le iniziative che coinvolgeranno il nostro territorio. – dicono- Infatti la sfida ambientale non è più procrastinabile, è necessario un profondo cambio di mentalità che coinvolga  non solo le istituzioni, ma soprattutto le singole persone, affinchè adottino stili di vita consoni al rispetto del territorio”.

Tra i fondatori di ChangeAugusta, oltre Anna  e Fernando, ci sono anche  Roberta Di Bartolo, Gabriele Baudo, Giulia Ficicchia, Simone Roggio, Ginevra Aviello, Francesco e Roberto Spinali, Giulia Del Fiume, Marco Baffo e  Lorenzo Strano.

(Qui il video)

 

 

 


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo