Centro regionale amianto, alta formazione ad Augusta per il migliore accesso alle prestazioni

“Centro Regionale Amianto: una realtà sulla gestione delle patologie d’asbesto” il titolo dell'incontro che si terrà nella sala conferenze dell’ospedale Muscatello di Augusta venerdì 7 febbraio 2020 con inizio alle 9

L’Asp di Siracusa ha promosso un evento formativo organizzato dall’Unità operativa Formazione permanente dell’Azienda diretta da Maria Rita Venusino dal titolo “Centro Regionale Amianto: una realtà sulla gestione delle patologie d’asbesto” che si terrà nella sala conferenze dell’ospedale Muscatello di Augusta venerdì 7 febbraio 2020 con inizio alle 9.

Con l’entrata a regime del “Centro di riferimento regionale per la cura e la diagnosi anche precoce delle patologie da amianto” istituito all’ospedale Muscatello in ottemperanza alla legge regionale 10 del 29 aprile 2014, a servizio di tutte le realtà interessate della regione Sicilia con il più ampio obiettivo di assistere in maniera olistica quanti sono stati esposti alle fibre d’amianto, il corso formativo avrà la finalità di condividere in ambito regionale gli aspetti scientifici della problematica amianto, le modalità di intervento, di accesso alle prestazioni, per la migliore presa in carico degli esposti, analizzando le prospettive future.

All’evento sono stati attribuiti 6 crediti formativi per la figura professale di medico e sono stati invitati a partecipare i direttori generali e sanitari delle Asp siciliane, i direttori degli Spresal, Cure primarie e Sorveglianza sanitaria delle Aziende sanitarie provinciali della regione, i presidenti degli Ordini dei medici, i rappresentanti di Fimmg e Simg della regione Sicilia.

I lavori saranno aperti dal direttore generale dell’Asp di Siracusa Salvatore Lucio Ficarra, dai direttori sanitario e amministrativo Anselmo Madeddu e Salvatore Iacolino e dal dirigente responsabile del Servizio 9 del Dasoe dell’Assessorato regionale della Salute Salvatore Scondotto che parlerà delle patologie d’asbesto in Sicilia, della sorveglianza e degli interventi di sanità pubblica a livello regionale.

L’evento si concluderà alle ore 14 con una tavola rotonda su “Prospettive future per la realizzazione di una rete per la gestione dei casi sul territorio” condotta da Salvatore Scondotto e Mario Palermo, dirigenti responsabili rispettivamente del Servizio 9 (Sorveglianza ed Epidemiologia valutativa) e del Servizio 4 (Igiene pubblica e rischi ambientali) del Dasoe dell’Assessorato regionale della Salute alla quale parteciperanno, oltre ai direttori generale e sanitario dell’Azienda, il presidente Fimmg Siracusa Giovanni Barone, il direttore Cure primarie dell’Asp di Siracusa Giuseppe Bruno, Margherita Ferrante professore di Igiene generale e applicata e direttore di Igiene ospedaliera al Policlinico universitario di Catania, Antonio Leonardi direttore del Dipartimento di Prevenzione dell’Asp di Catania, Salvatore Nania presidente del Comitato permanente esposti Amianto e Ambiente e presidente del Cna nazionale, Edda Paino direttore Spresal dell’Asp di Messina, Maurizio Platania direttore Medicina generale dell’ospedale Biancavilla di Catania, Alba Spadafora direttore Spresal dell’Asp di Siracusa, Calogero Vicario coordinatore Ona Sicilia.

Nel corso della mattinata sono previsti gli interventi del responsabile del Centro regionale amianto Francesco Giacalone che parlerà della realtà del Centro per la gestione delle patologie da amianto dall’accettazione all’erogazione dei servizi, del direttore Spresal dell’Asp di Siracusa Alba Maria Spadafora che affronterà l’aspetto dell’amianto negli ambienti di lavoro, dalla normativa vigente, ai protocolli sanitari per gli ex esposti, agli aspetti medico legali. L’oncologa Arianna Accolla parlerà delle malattie neoplastiche da amianto dalla realtà alle prospettive future. Seguirà l’intervento dello pneumologo Davide Spadaro che affronterà il ruolo della pneumologia interventistica nella diagnosi precoce delle patologie amianto relate, l’intervento del responsabile della Radiologia territoriale di Augusta Giovanni Runza su imaging e patologie da amianto mentre il responsabile di Patologia Clinica di Augusta Carmelo Rodolico interverrà sui markers per la diagnosi precoce delle patologie da amianto e Giovanni Moruzzi responsabile Hospice relazionerà su “la fibra killer ha colpito nel segno: il fine vita, come affrontarlo.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo