In tendenza

Autorità portuale di Augusta: possibile l’arrivo di altri 25 milioni di euro dalla Commissione Europea

La Commissione Europea, con la decisione 6852, ha modificato il piano finanziario del programma operativo PON Reti e Mobilità 2007/2013, aumentando il budget disponibile, a darne notizia è l’on. Vinciullo.

L’autorità di gestione Programmi Europei e Nazionali Reti e Mobilità del Ministero delle Infrastrutture e dei trasporti ha richiesto all’Autorità Portuale di Augusta di voler fornire, entro e non oltre il 4 dicembre prossimo venturo, un cronoprogramma aggiornato degli interventi e un aggiornamento della fase procedurale, sottoscritto dal legale rappresentante dell’Ente, con l’indicazione anche della presunta data di avvio dei lavori e di un programma di spesa realistico relativo:
1) Scalo e collegamento ferroviario porto commerciale linea ferrata Catania – Siracusa per un importo di 13 milioni e 500 mila euro;
2) Rifiorimento e ripristino statico della diga foranea del Porto per 12 milioni di euro.

La richiesta– afferma Vinciullo-  è funzionale al Ministero delle Infrastrutture e dei trasporti per completare la valutazione in corso e consentire così il loro inserimento a decreto in overbooking.

E’ evidente– continua il vice presidente della commissione Bilancio-  che in caso di ammissione a finanziamento degli interventi di Long List, a valere sulle risorse del programma PON Reti e Mobilità 2007/2013, le opere selezionate verranno sottoposte alle procedure di controllo previste dal sistema di Gestione e Controllo vigente.

E’ chiaro che, data l’urgenza della risposta e preso atto dell’assenza del legale rappresentante dell’Ente, il Ministero dovrà urgentemente nominare un Commissario che possa sottoscrivere gli atti. Nel frattempo ci auguriamo che i funzionari predispongano gli atti consequenziali alla richiesta.

 


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo