In tendenza

Auteri, (Fratelli d’Italia): “pronto, con il sindaco Di Mare, per aprire le porte della Regione Siciliana a sostegno di Augusta”

Il futuro deputato, dopo la rinuncia di Cannata, ringrazia gli elettori e ritiene importante sfruttare il porto megarese, centrale nel Mediterraneo

“Io sono pronto, assieme al sindaco Giuseppe Di Mare, per aprire le porte della Regione siciliana a sostegno di Augusta e della zona montana, come di tutta la provincia.  A parlare è Carlo Auteri, futuro deputato regionale, primo dei non eletti nella lista di Fratelli d’Italia con un risultato  non indifferente di oltre 1100 voti anche ad Augusta che approderà a Sala D’Ercole dopo la preannunciata rinuncia di Luca Cannata al suo scranno per Roma.

“Grazie a tutti. Oltre 3.300 preferenze ottenute in questa tornata elettorale hanno fatto sì che potessi conquistare il secondo posto in Fratelli d’Italia, dietro una macchina da guerra elettorale come Luca Cannata. – ha detto- Ringrazio il neo parlamentare di FdI per essersi speso a favore del partito, come tutti noi candidati, e per aver portato a casa, tutti insieme, un risultato importante come 14 mila voti. Dopo la sfida alle amministrative di Sortino mi sono cimentato in questa competizione elettorale in un partito importante come Fratelli d’Italia che ha dimostrato di essere vicino alla gente. Bisogna parlare con il territorio e ascoltare le problematiche delle persone, perché i problemi sono chiari a tutti”.

Auteri ringrazia il suo mondo,  quello del teatro e della cultura, “che finalmente in me trova un rappresentante. Conosco i problemi del settore e li ho affrontati durante l’intera campagna elettorale, spero di poterli affrontare e convincere il Governo regionale a non considerarci “superflui”. Voglio però ricordare anche due aspetti: – aggiunge- gli iblei e Augusta. Valorizzare o eliminare l’Unione dei Comune valle degli iblei da un parte e sfruttare il porto megarese, centrale nel Mediterraneo.”


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo