Augusta, verso le amministrative, la “Lega incontra la città”: gazebo in piazza e incontri con le varie categorie

L’iniziativa è stata presentata ieri pomeriggio durante una conferenza stampa nella sede di via Umberto del partito di centrodestra

Tradurre le criticità sollevate della gente in un’azione amministrativa che guarda dritto dritto alle elezioni dell’anno prossimo, con l’ambizione di diventare il nuovo governo della città. In questa direzione va “La Lega incontra la città”, l’iniziativa presentata ieri pomeriggio durante una conferenza stampa nella sede di via Umberto del partito di centrodestra dal commissario di Augusta Massimo Casertano e provinciale Leandro Impelluso e dai dirigenti locali Gianfranco Mignosa e Amalia Morso, che hanno preannunciato sei appuntamenti tra novembre e dicembre – il primo sabato prossimo in piazza Risorgimento- con altrettanti gazebo che saranno posizionati, a turno, nelle piazze dei vari quartieri per dialogare con gli augustani ed intercettare le loro istanze. In programma anche incontri tematici con le categorie rappresentative del tessuto economico sociale, culturale e sportivo.

Non certo una originalità, nel panorama politico soprattutto se di campagna elettorale, quello dei gazebo in piazza – basti pensare al Movimento 5 stelle che ne ha fatto il suo cavallo di battaglia- che Casertano  traduce in una “iniziativa che segue la vocazione della Lega e di Matteo Salvini. Siamo abituati a stare in mezzo alla gente, – ha detto- abbiamo rifiutato di entrare nei palazzi se questo avrebbe significato svendere i nostri valori e, a distanza di 7-8 mesi dalle amministrative, stiamo intensificando questo lavoro in modo che la gente possa capire la differenza tra chi fa politica al servizio della città e che per propri interessi. Non abbiamo responsabilità da 30 anni di disamministrazione ad Augusta visto che non abbiamo mai governato, mentre la sinistra tende ad usare la foglia di fico per coprire la sue malefatte ma prima del 5 stelle ha governato per 30 anni. Siamo a disposizione della città e lo diremo nei gazebo”

Mignosa ha ricordato che “il circolo è nato 9 mesi fa e in così poco tempo si è ben strutturato raccogliendo tantissimi consensi ed è diventato una realtà nel contesto politico cittadini. Il circolo – ha proseguito- non è una scatola vuota ma è fatta di tanti tesserati che si riuniscono periodicamente per analizzare i problemi e cercare anche delle soluzioni. Facciamo un lavoro di squadra e nei gazebo proporremo anche un questionario”. Morso ha sottolineato la “comunanza del gruppo che è come una famiglia” mentre Impelluso ha fatto un plauso al circolo megarese e alla squadra che si è creata ricordando che la a livello provinciale “stiamo subendo attacchi continui dalla Lega del sud e dei meridionali che usando i simboli di Salvini non sono la Lega e che presto verranno stoppati. Si sta facendo di tutto per non far crescere la Lega che crescerà perchè ha sempre più consenso. – ha aggiunto- Da anni si sta assistendo ad un depauperamento della provincia e anche del porto e noi non lo possiamo più consentire”

Alla conferenza ci si aspettava di sapere se e con quale candidato a sindaco la Lega intende scendere in campo per le ammnistrative che si terranno tra meno di un anno, domanda questa dribblata dai vertici della Lega augustana e provinciale con il classico “stiamo lavorando al progetto, ai programmi e alle liste prima di avere un nome da sottoporre poi al tavolo del centrodestra”. Che sembrerebbe rappresentato, al momento, da Fratelli d’Italia con cui Casertano ha sottolineato “la grande affinità”


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo