Augusta, verso le amministrative, Fratelli d’Italia ripropone la candidatura a sindaco di Pietro Forestiere

Il suo nome già era stato lanciato pubblicamente il 17 febbraio durante un’affollata manifestazione a palazzo San Biagio dal coordinatore regionale del partito e sindaco di Catania, Salvo Pogliese

E’ sempre Pietro Forestiere il candidato a sindaco ufficiale per le prossime amministrative del partito di Fratelli d’Italia. Il suo nome sarà rilanciato al tavolo regionale del centrodestra, che dovrebbe tenersi a giorni per decidere nomi e partiti a cui toccherà la candidatura non solo ad Augusta ma anche nei comuni siciliani dove si voterà come Milazzo e San Giovanni La Punta.

Lo dicono in un nota il commissario provinciale di Fratelli d’Italia Giuseppe Napoli,  Vincenzo Inzolia, Mariada Pansera e Marco Failla, rispettivamente presidente e vice del circolo territoriale Venturini e  provinciale del movimento di Gioventù nazionale  che confermano il sostegno al giovane dirigente nazionale del partito di Giorgia Meloni. Il suo nome già era stato lanciato pubblicamente il 17 febbraio durante un’affollata manifestazione a palazzo San Biagio dal coordinatore regionale del partito e sindaco di Catania, Salvo Pogliese.

Già allora – scrivono i quattro – la disponibilità di candidatura per la costruenda coalizione di centrodestra aveva trovato la immediata condivisione dei vertici territoriali, provinciali e regionali di Fratelli d’Italia. Oggi, a maggior ragione, al cospetto di candidature nell’ area del centrosinistra che sanno di restaurazione di vecchi metodi, logiche e sistemi di potere, la candidatura di Fratelli d’Italia offerta al centrodestra appare ancora più importante e significativa”.

A poco più di tre mesi dalle elezioni amministrative il centrodestra, dunque, non ha ancora raggiunto un accordo su un candidato unico, per Augusta la partita si gioca tra Fratelli d’Italia e  Lega e neanche la venuta in Sicilia, lunedì scorso, del senatore Stefano Candiani e segretario regionale del partito di Salvini sembra aver messo ancora un punto alla vicenda che si trascina da mesi.

Anche se sul suo profilo Facebook l’attuale commissario Massimo Casertano, il nome su cui punta la Lega e che ha incontrato Candiani parla di “svolta decisiva” per quanto riguarda la sua candidatura. D’altra parte non ha mai fatto mistero della sua voglia di correre, già da tempo sul balcone  del comitato elettorale del circolo del centro storico campeggia il suo nome in un grosso striscione.

 


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo