Bollo auto, al via procedura esenzione per i redditi più bassi

Augusta verso il ballottaggio: il Pd si schiera con Gulino, i 5 stelle: “chi parla a favore o contro un candidato, lo fa a titolo personale”

In una nota si sottolinea come il medico sia “l’unico candidato civico di area moderata”, i grillini si dissociano invece dalle ultime esternazioni via social di alcuni esponenti del movimento  

Il Pd di Augusta si schiera a favore del candidato a sindaco Pippo Gulino, votato al primo turno da 6.155 augustani che sfiderà, domenica 18 e lunedì 19 ottobre, al ballottaggio l’aspirante primo  cittadino Peppe Di Mare, arrivato secondo con uno scarto di 842 voti certificati dal seggio centrale che sta conteggiando tutte le preferenze ottenute non solo dei candidati a sindaco, ma anche dagli aspiranti consiglieri comunali. Lo ha reso noto il segretario cittadino del Pd Luca Vita con un comunicato in cui si invitano i propri iscritti e simpatizzanti a votare Gulino perché l’unico moderato: “il Partito democratico di Augusta, tenuto conto anche dell’avvenuto apparentamento delle liste “Democratici e progressisti” e “Attiva-mente” con la coalizione del candidato sindaco Gulino, – si legge – ritiene di dare indicazione di voto in favore di Giuseppe Gulino, considerando che sia l’unico candidato civico di area moderata, il solo in grado di garantire alla città di Augusta una guida esperta e capace, supportata da numerosi consiglieri comunali di comprovata esperienza e capacità politica”.

In un’altra nota invece, Augusta 5 Stelle che già nei giorni scorsi ha pubblicamente dichiarato di non essersi apparentato con nessuno, lasciando liberi i propri iscritti e simpatizzanti di decidere in autonomia e in coscienza quale candidato sindaco votare, ricorda che “chiunque si esibisca in esternazioni pubbliche, a favore o contro un candidato, lo fa a titolo puramente personale, all’interno delle libertà garantite dalla Costituzione. La nostra strategia è di lungo respiro e non è certamente legata alla vittoria di questo o quel candidato – si legge nel comunicato -. Nessuno, portavoce uscenti inclusi, ha titolo per parlare a nome del gruppo Augusta 5 Stelle o del Movimento più in generale, se non i nostri portavoce democraticamente eletti. Prendiamo le distanze e invitiamo tutti, specialmente coloro i quali hanno ricoperto ruoli di responsabilità, ad avere rispetto delle decisioni democraticamente prese dal meet-up, e a non trarre vantaggio dalla visibilità ottenuta grazie ai ruoli che hanno ricoperto”. Il riferimento è anche ad alcune pesanti esternazioni arrivate ieri sera, via social, da qualche esponente del Movimento 5 stelle, tra cui il presidente del Consiglio comunale che in un video, poi rimosso, ha attaccato Gulino che, tra l’altro è ancora ricoverato al Covid center dell’Umberto I.

In un clima politico così esasperato i grillini, infine, ricordano però che quanti, da tutte le parti, chiedono oggi di abbassare i toni della dialettica politica condita di accuse e veleni soprattutto sui social “sono stati molte volte fautori o sostenitori di critiche spesso oltre la diffamazione, nei confronti di chi ha amministrato fra le mille difficoltà a tutti note, questo comune – prosegue la nota -. Sono stati presi di mira consiglieri e simpatizzanti. Si è soffiato sul malcontento, spesso usando anche foto e informazioni false, e nessuno di questi paladini odierni ha mai speso una parola atta a calmare gli animi o ristabilire un minimo di verità oggettiva. Quello che vediamo oggi, a nostro parere, altro non è che il frutto avvelenato germogliato dalla costante campagna di denigrazione attuata nei nostri confronti. Forse abbiamo sbagliato nel non chiamare alcuni di loro a risponderne di fronte alla legge”.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo