Augusta, Venerdì 16 si parla di endometriosi: malattia diffusa che può causare l’infertilità

L’endometriosi, una malattia cronica che colpisce circa il 10% delle donne in età fertile, è una patologia femminile spesso sottovalutata che ha pesanti risvolti sulla vita familiare, sociale e lavorativa di chi ne soffre. Si parla di endometriosi quando l’endometrio, il tessuto normalmente presente all’interno dell’utero si trova in altre sedi, formando “noduli”, “tumori”, “lesioni”, “impianti”, o “escrescenze” che possono causare dolore e altri sintomi associati.

La malattia è una delle più diffuse cause di infertilità: il 30% delle donne che soffre di questa malattia non riesce a concepire. Un peso che non grava solo sulla donna che ne è affetta ma sull’intera comunità poiché in Italia registriamo ogni anno 250mila nascite in meno di quelle necessarie per mantenere la curva della previdenza sociale.

Infatti in seguito all’indagine indetta dalla 12° Commissione Permanente Igiene e Sanità del Senato nel 2006, l’endometriosi è stata dichiarata malattia di interesse sociale. Inoltre un recente studio della World Endometriosis Research Foundation (WERF) ha calcolato che del costo medio globale per donna legato alla malattia, è pari a € 6.298 per la perdita di produttività, mentre € 3.113 sono i costi stimati per dirette spese di assistenza sanitaria.

Venerdì 16 maggio 2014, l’Ufficio di Educazione alla Salute dell’Azienda Sanitaria Provinciale di Siracusa, in collaborazione con l’Associazione Italiana Endometriosi Onlus, con l’Associazione Famiglie Italiane di Siracusa e con l’AUSER Siracusa, organizzano un incontro informativo, per coinvolgere la comunità, i medici e le istituzioni e puntare i riflettori su una malattia che colpisce fin dall’adolescenza e che, per questo motivo, deve essere ben conosciuta per permettere un’attivazione spontanea in caso di sintomi sospetti.

L’iniziativa vedrà la partecipazione di medici ed esperti nella malattia, che esploreranno diversi aspetti legati alla patologia: si partirà con un’introduzione a cura del Consigliere dell’AIE Onlus, Natalia Faranda, che racconterà l’esperienza dell’Associazione e farà riflettere sulla dimensione sociale della malattia, a seguire parlerà la dottoressa Katiuscia Messina, ginecologa del Centro prevenzione e screening dell’ASP di Siracusa che spiegherà cos’è la malattia, si parlerà poi di endometriosi e fattori ambientali grazie all’intervento della dottoressa Sabina Malignaggi, ginecologa e Responsabile del Centro prevenzione e screening dell’ASP di Siracusa, subito dopo la relazione dedicata alla diagnosi e alla terapia introdotta dalla dottoressa Lucia Lo Presti, Direttrice dell’U.O.C. di Ostetricia e Ginecologia presso l’Ospedale di Augusta e l’Ospedale di Lentini e a conclusione la relazione dal titolo “Ho l’endometriosi, e adesso? Come vivere e convivere con la malattia” a cura del dottor Alfonso Nicita, psicologo e psicoterapeuta, Responsabile U.O.S. di Educazione e Promozione alla Salute di Siracusa.

L’appuntamento è alle ore 16.00 presso l’Aula Magna dell’Ospedale E. Muscatello di Augusta.
La partecipazione è libera e gratuita.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo