In tendenza

Augusta, variazioni al previsionale, al piano triennale e debiti fuori bilancio: via libera del Consiglio

Disco verde  dalla sola maggioranza nelle due sedute di ieri e l’altro ieri

Variazioni di spesa al piano triennale delle opere pubbliche e del bilancio di previsione e 5 debiti fuori bilancio. È quanto ha approvato il Consiglio comunale di ieri e l’altro ieri pomeriggio con la sola maggioranza che ha dato l’ok a quattro progetti per altrettante variazioni di spesa inserite nel piano triennale delle opere pubbliche 2022-2024 che riguardano, nello specifico,  la costruzione di nuovi  loculi al Comune con fondi del bilancio 2023 che variano  da 450 a 618 mila euro. Il progetto prevede una novità, ovvero la realizzazione di una nuova batteria di loculi a 5 piani – finora sono sempre stati  realizzati 4 – con l’ultimo piano non verrà assegnato d’ufficio, ma sarà scelto su base volontaria per chi ha difficoltà economiche.

Aggiornato anche il progetto servizio idrico a 282 mila euro che dovrebbe essere oggetto di convezione con Ati, inserito un progetto di manutenzione straordinaria del tetto del terzo istituto comprensivo Todaro per 152.800 con un mutuo già acceso negli scorsi anni. La quarta variazione riguarda il parco ecologico urbano che nascerà a Monte Tauro, in via Barone Zuppello per un importo complessivo di 443 mila euro, già approvato dal Comune. Di questi 404 mila euro corrispondono agli oneri di costruzioni  che la raffineria Sonatrach deve al Comune per  realizzare altri locali per le ditte che operano dentro l’impianto. Come ha spiegato in aula il responsabile del settore Urbanistica del Comune, Massimo Sulano “è stato rilasciato un permesso a costruire convenzionato da parte del Comune e quindi ci sono dei contributi da versare che verranno utilizzati appunto per interventi di urbanizzazione”, nello specifico per il nuovo parco ecologico  a Monte Tauro, con parcheggi e verde pubblico e dove c’è una procedura di esproprio per l’area.

Il via libera è arrivato dai 12 consiglieri della sola maggioranza, 3 i contrari e 3 gli astenuti. La grillina Roberta Suppo ha detto che “avrebbe preferito votare le 4 variazioni singolarmente” e di essere costretta ad astenersi, come hanno fatto anche Corrado Amato, Mariangela Birritteri e Chiara. Contrario Giancarlo Triberio come anche Ciccio La Ferla e Pippo Gulino, perché “nutriamo forti perplessità sul progetto del parco ecologico ma anche sui loculi al cimitero”.

Dell’opposizione hanno preso parola Marco Niciforo che ha sottolineato che si tratta “di 4 progetti che migliorano la vita dei nostri concittadini” e Biagio Tribulato che, a nome dei 5 consiglieri di maggioranza del gruppo misto (Margaret Amara, Peppe Montalto, Paolo Trigilio e Rosario  Sicari) ha detto che le variazioni rientrano nella “linea programmatica fondamentale per lo sviluppo del territorio e incidono al meglio nell’attività amministrativa che ci siamo prefissati”.

Altre variazioni, per lo più tecniche, hanno riguardato il bilancio di previsione  con spostamenti di vari capitoli e nuove entrate di contributi della Regione non ancora previsti in bilancio e relativi al nuovo contratto dei dipendenti per adeguare gli stipendi, qualche spostamento dell’ufficio legale e i trasferimenti dei fondi per i fenomeni migratori. Il sindaco Giuseppe Di Mare ha detto che si tratta di un atto formale e di “un merito, segno di vitalità. Vuol dire che si è fatto tanto per adeguare gli stipendi dei dipendenti e distribuiremo 267 mila euro tra tutti i dipendenti. Siamo uno dei primi comuni se non il primo a farlo. Inoltre – ha aggiunto – abbiamo trovato delle somme e deciso di cominciare un percorso per sistemare le strade del cimitero che non vengono asfaltate da tanto tempo se non mai. Ogni anno destineremo una cifra di circa 100 mila euro per arrivare ad asfaltarle tutte, poi c’è la somma regionale di 106 mila euro del 2022 per i comuni interessati  dai flussi migratori e la stiamo inserendo per poterli impegnare già da quest’anno”.

Anche in questo caso ha detto “sì” solo la maggioranza, astenuta Tringali del 5 stelle perché “non ho gli strumenti per assumere la responsabilità di una variazione di bilancio, non siamo rappresentati in commissione” – ha dichiarato. Contrario ancora una volta Triberio “perché se si utilizzano i trasferimenti regionali o nazionali per l’immigrazione per finanziare  e fare opere come il campo di padel o pitturare le ringhiere del Faro, che sono sotto gli occhi di tutti, noi non siamo d’accordo a  questa variazione di bilancio. Non riteniamo che vengano spesi secondo l’effettivo utilizzo dettato dallo scopo e non riteniamo i lavori utili per la città e i cittadini”.

Si effettuano variazioni di bilancio per proseguire l’iter amministrativo che intendiamo percorrere  e invito i consiglieri, qualora volessero fare delle proposte fattive per la città, a farcelo facessero sapere in modo tale da condividerle insieme nelle prossime variazioni” – ha commentato Tribulato favorevole.

L’opposizione è poi uscita dall’aula facendo cadere il numero legale, pertanto  il consiglio è tornato a riunirsi ieri pomeriggio per approvare 5 debiti fuori bilancio: il primo per 643 euro come ritenuta d’acconto a S.B. dopo esecuzione di sentenza di Cga di Palermo, altri debiti a seguito di ordinanza di tribunale di Siracusa per 1.495 euro, per sentenza del giudice onorario di Siracusa a favore di A.S, A.F e A.R, eredi di A.I. di 41.258 euro, per sentenza esecutiva per esproprio a Gulino Carmelo pari a 19.075 euro. Tutti sono stati approvati all’unanimità della sola maggioranza di 11 consiglieri il giorno dopo.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo