Augusta, un gruppo di lavoro straordinario per la carenza di personale di Anagrafe, Stato civile e ufficio Elettorale

Costituito dalla Giunta per ovviare alla grave carenza di personale nei tre uffici che mettono a rischio lo svolgimento delle prossime amministrative

Un gruppo di lavoro straordinario e intersettoriale, composto da alcuni dipendenti dei Servizi demografici e di altri settori, per smaltire in straordinario l’eccessivo carico di lavoro arretrato degli uffici di Anagrafe, Stato civile ed Elettorale: il mancato aggiornamento degli elenchi metterebbe a rischio il regolare svolgimento delle elezioni amministrative del 24 maggio. E’ la soluzione adottata l’altro ieri dalla Giunta comunale guidata dal sindaco Cettina Di Pietro per ovviare alla grave carenza di personale dei tre uffici, che è diventato anche un caso politico ed è finito già sul tavolo della Procura e della Prefettura di Siracusa.

A comporre il gruppo di lavoro intersettoriale, come si legge nell’apposita delibera di istituzione, sono 14 dipendenti comunali, di cui alcuni già in servizio all’Anagrafe, altri provenienti da settori diversi, come ad esempio, il comando dei Vigili urbani, ma con conoscenze del settore demografico ed elettorale per avervi lavorato in passato durante le varie tornate elettorali. Il 28 gennaio la responsabile degli Affari generali, Sebastiana Passanisi aveva emanato un atto di interpello per cercare dipendenti con esperienza interessati a lavorare nei tre uffici, già qualche giorno prima quando la stessa responsabile aveva lanciato l’allarme sul rischio di non poter fare le elezioni e aveva inviato una lettera al sindaco e ai Consiglierei comunali, alcuni dipendenti, tra cui Vigili urbani, avevano manifestato la loro disponibilità a prestare servizio oltre il normale orario di lavoro. E adesso fanno parte del nuovo gruppo che sarà coordinato dalla responsabile e potrebbe anche eventualmente essere integrato, con un successivo atto, “da figure professionali qualificate provenienti da altri Comuni, giusto avviso del 14 e 15 gennaio” . Prevede un costo di 5mila euro come budget per straordinario impegnato dalla Giunta.

Una volta che il gruppo di lavoro avrà cominciato a fare lo straordinario dovrà consegnare entro il 5 marzo di quest’anno “un quadro conoscitivo delle attività espletate nel mese di febbraio e delle eventuali criticità persistenti”, si legge nella delibera trasmessa anche ai sindacati.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo