In tendenza

Augusta, torna a riunirsi il Pd e nomina la vice segretaria. Rilanciata la raccolta firme per la legge antifascista “Stazzema”

Si tratta di Furfaro, indicata dal segretario Vita, in una nota il circolo megarese “condanna con fermezza quanto avvenuto il 10 febbraio in occasione della Giornata del ricordo”

E’ tornato a riunirsi, in modalità telematica, il direttivo del Partito democratico guidato da Luca Vita che ha designato come vicesegretario Francesca Furfaro, componente dell’assemblea nazionale del Pd. Nei prossimi giorni il direttivo dovrebbe  eleggere anche il suo presidente e puntare ad un impegno più concreto con incarichi ad hoc su tematiche  quali la sostenibilità ambientale, economica e sociale.

In una nota, inoltre, il circolo megarese “condanna con fermezza quanto avvenuto il 10 febbraio  quando, in occasione della Giornata del ricordo, – si legge- nella centrale piazza Duomo, davanti al palazzo comunale, un numero per fortuna esiguo di persone ha inscenato una manifestazione con canti inneggianti al ventennio fascista.  È incredibile come, ancora oggi, ci sia chi, nel tentativo di riscrivere la storia, inneggia al periodo più buio della storia contemporanea del nostro paese”.

Da qui la richiesta rivolta a tutte le istituzioni cittadine perchè condannino espressamente “quanto avvenuto al fine di tutelare l’integrità della nostra comunità e per evitare che Augusta possa essere identificata come una città dove eventi del genere sono tollerati. Quanto accaduto –prosegue la nota-  rende ancora più attuale la necessità di partecipare alla mobilitazione nazionale per la sottoscrizione della proposta di legge di iniziativa popolare cosiddetta “Stazzema” proprio al fine di porre un freno alla propaganda e diffusione di messaggi inneggianti al fascismo e al nazismo”.

Per questo il circolo megarese chiede all’amministrazione di spostare la raccolta firme a palazzo di città per facilitare la conoscenza della raccolta firme e  l’accesso ad un maggior numero possibile di  cittadini.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo