Augusta, Stasera servizio de “Le Iene” sull’accoglienza dei migranti minorenni

Questa sera, nel consueto appuntamento alle 21:10 delle Iene Show, si parlerà anche di una tematica molto sensibile negli ultimi mesi nella nostra provincia. Filippo Roma, uno dei volti più conosciuti della trasmissione di Mediaset,  si è  recato ad Augusta, città siciliana al centro dell’operazione militare e umanitaria “Mare Nostrum”, che ha il compito di rafforzare il controllo in mare e migliorare le capacità di soccorso dei migranti in difficoltà.

I profughi, una volta soccorsi, vengono poi accompagnati nei centri di accoglienza di alcune città, tra cui, appunto, Augusta. Per i migranti minorenni non accompagnati, la legge prevede lo stesso trattamento igienico sanitario e di carattere sociale riservato ai minori italiani. I minori stranieri hanno, quindi, diritto all’istruzione, a vitto e alloggio, e a vivere in condizioni igienico sanitarie adeguate.

Nonostante ciò, la Iena mostra immagini esclusive, realizzate all’interno di alcuni centri di prima accoglienza, che fanno vedere come i bambini vivano in condizioni igienico sanitarie precarie e disagiate, ammassati in alcune stanze affollate, con le brandine attaccate l’una all’altra. I mediatori culturali, poi, sarebbero assenti, così come gli ambulatori, anche se previsti dalla legge.

Inoltre, nonostante i giovani minorenni debbano rimanere nei centri di prima accoglienza solo settanta giorni, sembra che la permanenza sia di parecchi mesi. Filippo Roma chiede spiegazioni in merito al Commissario Prefettizio di Augusta.

La Iena, infine, mostra le immagini esclusive che ritraggono una decina di bambini nordafricani alla stazione, in procinto di scappare dai centri di accoglienza.

(fonte: mediaset.it)


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo