Più guariti che nuovi positivi al covid in Sicilia, scendono i contagi in provincia di Siracusa

Augusta, sit-in del Movimento sociale Fiamma tricolore per chiedere la liberazione dei pescatori di Mazara del Vallo

A promuoverlo è stato Giannotta, commissario della sezione “Pino Rauti” di Augusta, accompagnato da alcuni militanti megaresi Greco  e  Galati

Un sit-in si è svolto questa mattina in piazza Fontana, alla Borgata per sensibilizzare l’opinione pubblica e chiedere l’immediata liberazione dei 18 pescatori che si trovano  a bordo di due pescherecci di Mazara del Vallo, sequestrati ormai da due mesi e mezzo in Libia dalle milizie militari. A promuoverlo è stato Benedetto Giannotta, commissario della sezione di Augusta “Pino Rauti” del Movimento sociale fiamma tricolore, accompagnato da alcuni militanti megaresi di vecchia data come Armando Greco  e nuovi come Salvatore Galati.

Il gruppo ha stigmatizzato il silenzio del Governo e del  ministro degli Esteri su una vicenda che non ha ancora trovato soluzione,  lasciando nella disperazione i parenti dei 18 pescatori, a cui hanno dichiarato vicinanza preannunciando anche  una raccolta firme da inviare al presidente della Regione Nello Musumeci e al Governo centrale.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo