Nuovo Dpcm, Musumeci al governo Conte: “Roma pensi al ristoro per le attività chiuse”

Augusta, si allentano i divieti: e si “popolano” il Faro Santa Croce e il lungomare Rossini

Più distanziati sugli scogli, qualche assembramento di giovani e di auto al lungomare Rossini

È scoppiata l’estate anzitempo anche ad Augusta e il Faro santa Croce comincia a riempirsi di gente. Complici gli allentamenti  delle restrizioni per evitare il contagio dal virus, tra chi ha fatto il primo tuffo della stagione o chi ha, magari, preferito solo prendere il sole nella località più amata, diversi ieri gli augustani che hanno approfittato della bella giornata di sole per un po’ di relax sugli scogli. Più o meno distanziati, a gruppi non eccessivamente numerosi.

Tra chi, invece, di arrostirsi al sole ha preferito fare una passeggiata magari con i bambini o prendere qualcosa al bar c’erano alcuni con la mascherina altri senza e già a metà mattina  si è riempita di automobili la seconda piazzetta del faro, diventata ormai da anni l’area di “parcheggio” a tutti gli effetti, più o meno “regolamentata” da ordinanze varie.

In attesa di capire se il Comune sfrutterà  la possibilità di utilizzare quanti percepiscono il reddito di cittadinanza come “vigilanti” o steward, in questo caso, da scogliera o se adotterà qualche controllo quando la zona balneare sarà più affollata, qualche assembramento c’era invece ieri pomeriggio al lungomare  Rossini dove, oltre agli appassionati  di jogging, già dopo le 17 si sono ritrovati diversi giovani a gruppetti. Anche in questo caso chi con la mascherina e chi senza, cioè la maggior parte.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo