Augusta, scrutatori per il Referendum di marzo scelti tra i disoccupati: al via le domande

Fino al 25 febbraio sarà possibile presentare l’ apposita dichiarazione di disponibilità all’ufficio elettorale

Anche per il prossimo referendum costituzionale per la riduzione dei parlamentari,  in programma il  29 marzo, così come già per le Politiche del 2018 e le Europee dell’anno scorso, saranno scelti tra disoccupati, inoccupati e studenti non lavoratori augustani, purché già iscritti all’apposito albo comunale delle persone idonee all’ufficio di scrutatore di seggio elettorale, gli scrutatori che si insedieranno nei 41 seggi.

È già possibile presentare all’ufficio elettorale del Comune l’apposita dichiarazione di disponibilità scaricabile dal sito internet del Comune in cui bisognerà dichiarare, sotto la propria responsabilità, di essere iscritto nell’albo degli scrutatori del Comune di Augusta e di trovarsi in una delle seguenti condizioni: essere disoccupato e iscritto al Centro per l’impiego, essere inoccupato (non avere mai lavorato) ed iscritto o non iscritto al Centro per l’impiego, essere studente non lavoratore.

La domanda va presentata entro il 25 febbraio, sarà la commissione elettorale a sorteggiare al computer gli scrutatori.

 


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo