Augusta, screening visivo per gli alunni del Corbino

L’obiettivo è prevenire l’ambliopia, il cosiddetto “occhio pigro”, che se non trattata entro i 7/ 8 anni di vita può diventare irreversibile

Uno screening visivo, rivolto agli alunni del primo anno della scuola primaria del secondo istituto comprensivo “Orso Mario Corbino, è stato effettuato nei giorni scorsi nell’ambito del progetto di Educazione alla salute, previsto dal Piano triennale dell’ offerta formativa e in collaborazione con il Lions club Augusta host. L’attività denominata “Sight for kids” del club service augustano, presieduto quest’anno da Vincenzo Di Domenico, è stata effettuata con alcuni test che sono stati presentati ai bambini come giochi e si inserisce all’interno del progetto “I Lions per la salute”. L’obiettivo è prevenire l’ambliopia, il cosiddetto “occhio pigro” che se non trattata entro i 7/ 8 anni di vita può diventare irreversibile.

I danni a carico dell’apparato visivo, che si verificano in età pediatrica, sono spesso totalmente o parzialmente recuperabili, grazie ad un tempestivo e mirato controllo oculistico ed ortottico e ad un appropriato trattamento riabilitativo. A questo mira “lo screening che può essere usato per identificare i fattori di rischio che potrebbero evolvere in disturbi visivi importanti, e che tuttavia, non ha un’accuratezza assoluta e non sostituisce una visita medico-oculistica e ortottica, che viene raccomandata e che viene considerata necessaria per un controllo completo del sistema visivo del bambino” – fanno sapere gli organizzatori.

All’interno delle attività di Educazione alla salute il Corbino ha già programmato altri screening in collaborazione anche con altri club service cittadini.

 


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo