Augusta, ritorna il mercato settimanale del “giovedì” di via Bruno Buozzi

Lo prevede un’apposita ordinanza sindacale firmata oggi  dopo la proposta, presentata nelle scorse settimane, dalla Federazione Italiana venditori ambulanti

Ritorna domani mattina il mercato settimanale del giovedì di via Bruno Buozzi, alla Borgata. Lo prevede un’apposita ordinanza sindacale firmata oggi,  stamattina  gli agenti di polizia municipale insieme ad un operaio della squadra lavori del Comune  hanno dipinto sull’asfalto delle  due aree le strisce  che delimitano lo spazio dei posteggi con la vernice azzurra, per distinguerli da quelli gialli preesistenti che segnavano lo spazio  più grande.

Per il distanziamento imposto dalle norme anti covid 19, infatti, i posteggi saranno più piccoli in modo da consentire  di far rientrare  tutti gli oltre 200 ambulanti provenienti anche da fuori provincia, che da sempre vendono al grosso mercato settimanale, anche se diverse bancarelle sia di generi alimentare che non, in queste settimane hanno trovato posto, alternandosi,  al mercato giornaliero che occupa solo una delle due arre, quella più a nord.   Tra una bancarella e l’altra lateralmente ci dovrà essere  una distanza di un metro e mezzo per lato, frontalmente invece lo spazio libero per consentire il transito della gente e il distanziamento dovrà essere di 5 metri.

L’ordinanza è successiva   alla proposta presentata, nelle scorse settimane, dalla Federazione Italiana venditori ambulanti, che rappresentano gli operatori commerciali titolare di autorizzazione alla vendita al mercato settimanale del giovedì e alle “Linee guida per le attività economiche, produttive e creative” approvate il 16 maggio scorso dalla conferenza delle regioni e delle province autonome e considerato che “la riapertura consentirebbe la ripresa del comparto alimentare del mercato stesso, valutate le soluzioni tecniche possibili nel rispetto dei principi di precauzione e proporzionalità nonché delle condizioni indicate della proposta di accordo sopradetto” – si  legge.

Coloro che non rispetteranno l’ordinanza  saranno sanzionati con una multa che va da 25 a 500 euro.

 


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo