Covid 19, nuovo giorno con quasi 2mila contagi in Sicilia: meno di 200 in provincia di Siracusa

Augusta ricorda il terremoto del 1693, diversi gli appuntamenti a partire da domani

L’ iniziativa è promossa dall’assessore alla Cultura  e sindaco  per “sensibilizzare su un tema che necessita attenzione, impegno e collaborazione”

Sono diversi gli appuntamenti organizzati dal Comune per non dimenticare il terremoto del 9 e 11 gennaio 1693 che colpì Augusta e la Val di Noto  e raccontare della  successiva rinascita dei territori, con l’obiettivo di fare memoria di quei giorni, ma anche offrire occasioni di riflessione e soprattutto progettuali sulla necessità di aggiornare il Piano comunale di Protezione civile. Si inizia domani, sabato 9 gennaio, con una lettura teatralizzata del diario di una monaca benedettina dal titolo “Augusta nel terremoto del 1693” a cura dell’attore augustano Davide Sbrogiò e promossa dalla Società augustana di Storia patria.

Domenica 10 gennaio in piazza Castello, dei giardini pubblici e in piazza Belvedere, a Brucoli verranno allestiti degli  stand informativi a cura del Gruppo volontari della Protezione civile, di Nuova Acropoli, Club Elettra e Fraternita della Misericordia,  nella stessa mattinata sono previsti gli interventi di Giampiero Lo Giudice, presidente dell’associazione storico-culturale La Gisira di Brucoli su “Turris Bastida: Brucoli nelle funeste memorie del 1693” e di Salvatore Romano presidente Società augustana di Storia patria, su   “La memoria del terremoto del 1693 nelle epigrafi augustane”.

Gli appuntamenti proseguiranno lunedì 11 gennaio nel salone di rappresentanza del palazzo di città con il convegno “Terremoto e prevenzione” a cura di Marco Neri, augustano, componente dell’ Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia – Osservatorio Etneo, Catania che parlerà del “Rischio sismico ad Augusta: conoscere, mitigare e governare le future emergenze”, seguiranno gli interventi delle associazione Nuova Acropoli, del Gruppo volontari della Protezione civile, dei volontari della Misericordia e di Marco Arezzi, esperto del sindaco in materia di protezione civile.

Nel pomeriggio, in diretta dalla pagina del Comune di Ragusa, dopo i saluti istituzionali del Sindaco Giuseppe Cassì si terrà il seminario interattivo con gli interventi degli assessori alla Cultura di Ragusa Clorinda Arezzo e  di Augusta Giuseppe Carrabino, la guida turistica Ivan Nicosia  e infine lo studioso Paolo Dinaro. Tutti gli eventi in programma si terranno in diretta streaming.

L’ iniziativa è promossa dall’assessore Giuseppe Carrabino e auspicata dal sindaco Giuseppe Di Mare con delega alla Protezione Civile per “sensibilizzare la cittadinanza su un tema che necessita attenzione, impegno e collaborazione da parte di tutte le componenti istituzionali per ripartire dalla consapevolezza della sismicità del nostro territorio”.

 


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo