Augusta, riapre l’Ecosportello ed è subito caos. Necessario l’intervento delle forze dell’ordine

Tantissime persone si  sono posizionate davanti al'ingresso, sotto accusa l’organizzazione che prevedeva l’ingresso scaglionato  in base all’iniziale del  cognome

Sono dovute intervenire le forze dell’ordine per riportare la calma e fare rispettare le regole del distanziamento sociale  stamattina, davanti all’Eco sportello di Corso Sicilia, aperto oggi per il primo giorno dopo  due mesi di chiusura per la consegna dei sacchetti dei sacchi per l’umido e per la plastica.

Già di buon mattino  tantissime persone si  sono posizionate davanti all’ ingresso creando un pericoloso assembramento, ma anche discussioni e  caos su come dovesse avvenire la distribuzione al punto tale  che  il personale della Megarambiente allo sportello  ha chiamato le forze dell’ordine. Sono cosi’  intervenuti Carabinieri, Polizia, Guardia di  finanza,   Vigili urbani e il Gruppo comunale dei volontari di Protezione civile che hanno fatto posizionare i presenti in fila. Riempita la piazzola  antistante  lo sportello e anche oltre.  Staccati trecento bigliettini eliminacoda  per altrettante persone in attesa, molti delle quali hanno ritirato i sacchetti anche per altri utenti.

https://business.facebook.com/augustanewsit/videos/866336597213330/

Sotto  accusa l’organizzazione per la distribuzione che prevedeva l’ingresso scaglionato  in base all’ iniziale del  cognome dell’ intestatario della Tari.   Per oggi erano previsti i cognomi dalla A alla D.  “Avrebbero dovuto  prevedere che, come primo giorno, ci poteva essere tutta sta gente  e magari prevedere una lettera o al massimo due per giorno – dicono un uomo e una ragazza in fila- hanno creato un caos, mentre negli altri comuni  della provincia hanno portato in sacchetti fino a casa insieme alle mascherine. Qua siamo in un altro mondo”.

Per domani  verranno consegnati ai cognomi che vanno dalla E alla L, mercoledì dalla M alla P, giovedì dalla Q alla S e venerdì  dalla T alla Z. Gli orari di apertura rimangono invariati, dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13, mercoledì anche 15-19.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo