In tendenza

Augusta, quattro tablet per pazienti ricoverati al Muscatello donati dell’associazione “Il sorriso che vorrei ets”

A consegnarli i nelle mani del direttore generale dell’Asp Ficarra è stato il presidente dell’associazione Cacace, presenti il direttore sanitario dell’ospedale  La Ferla ed una delegazione di volontari

Quattro tablet per consentire ai pazienti ricoverati nei reparti di mantenere i contatti con i propri cari sono stati donati all’ospedale Muscatello dagli “artisti della gioia” dell’associazione di clown –care-therapy “Il sorriso che vorrei ets”. A consegnarli i nelle mani del direttore generale dell’Asp di Siracusa Salvatore Lucio Ficarra è stato il presidente dell’associazione Mauro Cacace, presenti il direttore sanitario dell’ospedale Muscatello Antonio La Ferla ed una delegazione di volontari. La scelta della tipologia di apparecchiature da donare è nata dall’esperienza della vice presidente dell’associazione Sonia Salamone, presente all’incontro: “L’idea nasce dal mio vissuto personale con mia madre prima del suo decesso – ha raccontato Salamone – quando, durante il suo ricovero in ospedale, a causa delle norme restrittive anticovid, non ha avuto la possibilità, così come gli altri pazienti, di ricevere visite di parenti o amici. Con questo dono vogliamo dare un sorriso agevolando le altre persone ricoverate a rimanere in contatto con i propri affetti”.

“La generosità dimostrata dalle associazioni di volontariato è encomiabile – ha detto il direttore generale Salvatore Lucio Ficarra – e questa degli artisti della gioia, che ringraziamo, è l’ennesimo esempio che conferma Augusta patria della generosità, considerato che le donazioni per questo ospedale sono all’ordine del giorno e sono utili ad alleviare le sofferenze delle persone ricoverate soprattutto, come in questo caso, a causa del covid poiché i contatti umani si sono dovuti necessariamente ridurre per tutelare gli stessi pazienti”.

In più occasioni, nel tempo, i volontari dell’associazione si sono prodigati contribuendo ad alleviare la degenza dei pazienti, donando dal calcio balilla per il reparto di Psichiatria a moderni televisori per tutti i reparti dell’ospedale e per la sala di attesa del pronto soccorso, a piccoli doni realizzati a mano e dolci per le feste

 “Siamo lieti di continuare a collaborare con la direzione dell’ospedale Muscatello – ha detto il presidente Cacace – aiutando i pazienti ricoverati e allo stesso tempo anche i parenti che, grazie ai tablet, avranno la possibilità, soprattutto quelli che vivono fuori Augusta, di mantenere i contatti e ridurre il senso di solitudine”.

“Non è la prima volta che questa associazione ci fa delle donazioni – ha detto il direttore sanitario del presidio ospedaliero La Ferla -. Basti pensare che ha fornito i televisori per tutti i reparti di degenza che sono già stati installati e sono in uso da parte dei pazienti. Ringraziamo i volontari per tutto il loro operato e per le attenzioni che continuano a manifestare, alleviando con la loro presenza e con il loro sorriso il periodo difficile di ricovero dei pazienti lontani dalle proprie famiglie”.   

 


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo