Augusta, quasi 500 i tamponi effettuati dopo la quarantena fiduciaria: tutti negativi

Quasi del tutto  azzerato il numero dei tamponi  arretrati, di quanti cioè sono arrivati dopo il 14 marzo

Sono tutti negativi gli esiti dei tamponi effettuati su persone in quarantena fiduciaria obbligatoria perché arrivate da altre regioni dopo il 14 marzo. Si tratta di circa 500 tamponi di residenti di  Augusta  e Melilli effettuati alla tenda pre-triage  dell’ospedale  Muscatello dal personale del distretto dell’Asp di Augusta  e poi processati nel laboratorio di Palermo.

Ad oggi è stato quasi del tutto  azzerato il numero degli arretrati, di quanti cioè avevano terminato i 14 giorni della quarantena obbligatoria e attendevano, anche da diverse settimane, la telefonata dell’Asp per presentarsi  alla tende pre-triage del nosocomio.   Si sta adesso procedendo con quelle domande che, per qualche problema o errore nella compilazione, non sono state evase prima  o magari sfuggite considerato che sono state diverse le fonti di registrazioni di chi veniva da fuori.

Oggi si sono effettuati anche tamponi con i tempi in regola di chi cioè ha terminato ieri o  oggi la quarantena domiciliare e adesso attende l’esito, che dovrebbe arrivare ormai in tempi molto più   veloci di prima, al massimo  dopo un paio di giorni.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo