Augusta, problemi al pozzo della villa. Triberio: “installare un impianto di soccorso per garantire l’energia elettrica”

L’esponente  dell’opposizione  ha presentato oggi una mozione

Stanziare in somma urgenza, all’interno del redigendo bilancio 2020, le somme necessarie ed avviare, al contempo, tutte le conseguenti procedure tecniche-burocratiche per installare un impianto di soccorso che assicuri il regolare funzionamento delle pompe del pozzo dei giardini pubblici in caso di mancanza di energia elettrica, prevedendo anche l’installazione contemporanea di analizzatori in continuo dei parametri principali.

Lo chiede, con una mozione di indirizzo sulla gestione del funzionamento del pozzo dei giardini pubblici, presentata oggi al presidente del consiglio comunale e all’assessore ai Lavori pubblici, il consigliere di Articolo 1 Giancarlo Triberio, che riaccende i riflettori su quella, che ormai sembra una “telenovela” legata alla mancanza di acqua al centro storico ora per problemi legati al pozzo ora alla pompa e adesso, con sempre maggiore frequenza, a causa  dei continui distacchi di energia elettrica, come è successo stamattina, solo ultimo episodio in ordine di tempo.

Una situazione  che aggrava ancora di più la permanenza in casa dei cittadini dovuta alle limitazioni imposte per evitare il contagio da Covid 19.

Secondo l’esponente dell’opposizione che impegna l’amministrazione comunale ad adottare questa soluzione è  “indispensabile, anche nelle more ed eventualmente anche a servizio del futuro nuovo pozzo nei giardini pubblici, garantire la continuità del servizio di erogazione dell’acqua in maniera continuativa anche durante la sospensione dell’energia elettrica”, oltre che  utile e “necessario controllare in continuo ed in ogni momento almeno dei valori principali come ad esempio la torbidità e il cloro presenti nelle acque e non solo durante i prelievi cadenzati dal controllo interno delle acque da parte della ditta appaltatrice”.

Il problema stamattina poi è stato risolto con il ripristino, qualche ora dopo, della normale erogazione dell’acqua che potrebbe anche uscire dai rubinetti torbida.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo