In tendenza

Augusta, porto commerciale ed elettrificazione delle banchine: in arrivo 32,6 milioni dal fondo complementare al Pnrr

Lo fa sapere l’Autorità di Autorità di sistema portuale del mare di Sicilia orientale

Ammonta a 32,6 milioni di euro il finanziamento per l’elettrificazione delle banchine del porto commerciale stanziato dal fondo complementare al Piano nazionale di ripresa e resilienza.

Lo fa sapere l’Autorità di sistema portuale del mare di Sicilia orientale, al centro da qualche settimana di  polemiche politiche e non solo dopo l’indicazione ministeriale a presidente dell’ Adsp del suo attuale commissario attuale Alberto Chiovelli, che ricorda  che quanto prima partiranno i già annunciati lavori per il completamento della diga foranea, suddivisi in due lotti, dopo l’ultimazione del primo lotto dei giorni scorsi, che garantiranno la sua ricostruzione,  “dopo un ventennio dalla sua costruzione, con l’ulteriore ed evidente vantaggio di garantire la sicurezza del porto”.

Inoltre nell’ambito del “Programma di azione e coesione “Infrastrutture e Reti” 2014-2020 Asse A “Digitalizzazione della logistica” all’ente  sono stati  assegnati  5.221.123,88 euro per il progetto “Ecosistema digitale Smart Port”, “classificatosi primo in assoluto tra tutti i progetti presentati ed ammessi a finanziamento. Un grande risultato e riconoscimento per la nostra Adsp, che ha avviato un importante e virtuoso processo di digitalizzazione”. Sempre sul “Programma di azione e coesione “Infrastrutture e Reti” 2014-2020 Asse D “Green ports” l’Ente arriverà 1.213.800 euro  per la realizzazione di impianti fotovoltaici su pensiline ombreggianti, per la produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili nelle aree parcheggio nei porti di Augusta e Catania.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo