In tendenza

Augusta, Piano triennale opere pubbliche e Bilancio di previsione 2022-24: via libera dalla sola maggioranza consiliare

Gli importanti documenti programmatici sono stati approvati con i soli 13 voti della maggioranza, i 4 consiglieri di opposizione presenti sono usciti dall’aula prima della discussione del bilancio

Sono stati approvati con i soli 13 voti della maggioranza consiliare il Bilancio di previsione 2022-2024 e il Piano triennale delle Opere pubbliche, approdati ieri nell’aula di palazzo San Biagio. L’opposizione, che   era presente per metà della seduta con i consiglieri  Manuel Mangano, Milena Contento, Corrado Amato e Giancarlo Triberio  -che si sono  astenuti dal votare il Piano triennale della opere pubbliche  2022-2024 e Amato e Mangano il Dup, – hanno infatti abbandonato l’aula prima che si entrasse nella discussione del bilancio preventivo. In apertura della seduta il consigliere Triberio ha contestato che non essendo stata convocata  la commissione Lavori pubblici sul Piano triennale delle opere pubbliche “non si può andare avanti  come da regolamento”, ma il presidente Marco Stella ha replicato che il fatto “che la commissione non si è tenuta non può essere condizione per cui l’argomento non può essere trattato”, avvalorato  in questo senso anche dal segretario generale Sebastiano Marano.

Sono, dunque, proseguiti i lavori con l’approvazione del bilancio di previsione che  “rappresenta il momento politico per eccellenza del consiglio – ha detto il sindaco  Giuseppe Di Mare- è un bilancio ambizioso presentato con grande trepidazione, difficile perchè arriva dopo due anni di pandemia  e ad oggi non possiamo sapere quali saranno gli effetti economici conseguenti a questa folle guerra, difficile perché non vi sono conferme dei ristori nel contesto del bilancio 22 nonostante gli effetti della crisi e  delle restrizioni. Arriva nei tempi utili, nessun commissario arriverà ad Augusta per la sua approvazione, la scadenza è il 31 maggio ed è rispettata e sono pochissimi i comuni che l’hanno fatto in tempi utili”.

Tra le voci più importanti inserite del documento programmatico ci sono i 900 mila euro nel triennio 22-23-24, con un incremento del 375% rispetto agli 80 mila euro del passato, per il servizio di assistenza scolastica agli alunni disabili Asacom, garantito  per tutti i tre anni, ritorna  dal prossimo anno scolastico il servizio mensa che sarà garantito dal Comune con gli 800 mila euro inseriti per il triennio. Previste anche  somme anche per nuovi  buoni spesa per famiglie e persone in  difficoltà e per l’assistenza alla persona, approvata la possibilità per il Comune di assumere personale e rimpinguare la pianta organica, – che sconta mancate assunzione di decenni ed è stata modificata- con nuovi tecnici e vigli urbani.

Abbiamo deciso di restituire allo Stato 13 milioni di euro di anticipazione di cassa per non pagare gli interessi e usare questi soldi per altri progetti – ha detto sottolineando anche i progetti del  Pnrr nel triennio 22-24-  abbiamo inserito 60 milioni di euro  per la città, 20 milioni per anno, e per il 2022 abbiamo approvati progetti per 10 milioni e soldi incassati per riqualificazione urbana dell’area della Borgata che comprende anche  piazza Mattarella fino al parco giochi , per   due asili nido, uno in Borgata uno al Monte, due palestre al comprensivo Corbino “Laface” e “Morvillo”. Con il bilancio faremo anche il secondo pozzo alla villa necessario perché parte dei 40 litri che servono all’Isola si perdono perchè la rete idrica è colabrodo. Il nuovo pozzo da poco realizzato funziona benissimo”.

Approvato l’acquisto per 50 mila euro dei nuovi contatori idrici con lettura a distanza, si partirà dal centro storico, programmata  la manutenzione stradale per 400 mila euro, anche se grossi rallentamenti si stanno verificando anche già con alcuni  interventi già appaltati per l’aumento dei costi nei prezzi nella gestione delle risorse e nel recuperare alcuni materiali, oltre che nell’aumento del costo dell’energia  che ha fatto lievitare il costo del Comune  del 35%. “Abbiamo cominciato ad asfaltare via Spinelli, il 2 maggio partiranno i lavori della strada che dal cimitero va fino all’ex  Villa salus, con il bilancio possiamo fare le gare per Meccano 2, per via Xiacche e contrada Falà i progetti sono pronti e rientrano tra gli interventi  promessi dopo il ciclone ma qui  deve intervenire la Regione e a maggio dovrebbero iniziare i lavori”. – ha proseguito di Mare. Nel bilancio inseriti anche i fondi per la bonifica dell’ex discarica di Ogliastro per un milione e mezzo di euro, previsti anche 30000 l’anno per l’attivazione notturna dell’elisoccorso dell’ospedale Muscatello.

Sono seguiti gli interventi dei consigliari Marco Niciforo, Biagio Tribulato,  Andrea Lombardo, Paolo Trigilio  e Roberto Conti, Margaret Amara che nell’evidenziare che il bilancio è stato  approvato nei tempi utili,  hanno sottolineato   l’importanza della programmazione e di alcuni servizi approvati, che riguardano soprattutto il sociale e che, grazie anche  ai fondi del Pnnr, “si cambierà il volto della città”.

 

 


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo