Il ministro Azzolina a Floridia, visita al liceo “Da Vinci”

Augusta, pesca a strascico illegale a Brucoli: sequestro e sanzioni

Il peschereccio è stato scortato nel porto-canale di Brucoli, ove si è proceduto al sequestro della rete da pesca

Nell’ambito di un’operazione finalizzata alla repressione di illeciti sulla filiera della pesca, condotta nei giorni scorsi nel golfo di Catania, a nord di capo Campolato, a seguito di segnalazione pervenuta da parte di un elicottero in perlustrazione, del 2° Nucleo Aereo della Guardia Costiera con sede a Catania, un peschereccio della marineria di Augusta, intento ad effettuare attività di pesca a strascico in zona vietata (in quanto in tale specchio di mare, compreso entro la congiungente che collega capo Mulini a capo Santacroce, vige divieto permanente di pesca a strascico), è stato sottoposto a controllo da parte della motovedetta CP 525 della Guardia Costiera di Augusta.

Il peschereccio è stato scortato nel porto-canale di Brucoli, ove si è proceduto al sequestro della rete da pesca. Della comminazione della sanzione amministrativa, pari a circa 4.000 euro, si è occupato lo stesso Nucleo Aereo in cui è in forza l’elicottero che ha effettuato l’avvistamento.

Un’ulteriore rete, rinvenuta all’interno del porto Megarese di Augusta, ove vige divieto permanente di pesca, sempre dalla motovedetta CP 525, è stata recuperata e sottoposta anch’essa a sequestro, a carico di ignoti.

 


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo