In tendenza

Augusta, Olimpiadi di Problem Solving, oro per il Megara. E la Regione manifesta apprezzamento alla scuola

La squadra megarese ha partecipato alla gara “makers” presentando il prototipo di un impianto di irrigazione per piante da balcone con l’utilizzo di un pannello solare

Un impianto di irrigazione per piante da balcone con l’utilizzo di un pannello solare. Questo il progetto–prototipo green sulle idee rinnovabili che ha fatto vincere la medaglia d’oro alla gara “Makers” delle  Olimpiadi nazionali di “Problem solving” al liceo Megara, che ha partecipato con gli alunni Stefano Castro, Rocco Cavalli, Marco Sorbello della classe ICS ed Emanuele Scerra della IBs. La squadra “Megara Different” coordinata dalle docenti Maria Grazia Chiarello e Stefania Caramagno è arrivata prima ex-aequo con altre 3 scuole, un liceo di Barletta, un altro di Bari e un istituto tecnico tecnologico di Rovereto e il Comitato tecnico scientifico  ha deciso di premiare le 4 scuole  apprezzando i lavori per la progettazione, la realizzazione e la programmazione.

In particolare è stata premiata l’attinenza del progetto ai temi proposti, l’originalità e lo sviluppo dell’idea, l’accuratezza nella sua realizzazione, l’economicità rispetto alle finalità prefissate e l’uso di materiali di recupero e per la completezza, l’esaustività e la chiarezza nella documentazione caricata in piattaforma, il progetto rientrava tra quelli proposti dal Dipartimento di Matematica e Fisica, coordinato dalla professoressa Anna Lucia Daniele.

“Il liceo Scientifico del Megara vanta una lunga e prestigiosa tradizione nell’adozione della  nuova metodologia didattica che utilizza nuovi sistemi di calcolo e di modellizzazione nel Problem Posing and Solving (Maple), ed è scuola polo per la provincia di Siracusa dal 2012 . I giovani di oggi, soprattutto in questi due anni molto particolari e molto difficili per loro, hanno necessità di continui stimoli. Stimoli alla curiosità, alla ricerca, alla sperimentazione e credo che queste Olimpiadi racchiudano tutto ciò e siano un valido strumento che consente alla scuola di favorire la crescita delle competenze di problem solving e, soprattutto,di valorizzare le eccellenze presenti” , ha dichiarato il dirigente  Renato Santoro, che ha ricevuto i complimenti  dall’assessorato regionale per il  successo ottenuto a tutte le gare  di Problem Solving 2021 (gare individuali, a squadra e “makers”.

“E’  motivo di orgoglio per il  liceo megarese” – ha aggiunto il dirigente che ha partecipato, insieme alle docenti, agli alunni  e alle loro famiglie ad un evento online lunedì 31 maggio, organizzato da Angela Fontana, dirigente tecnico Usr per la Sicilia, referente delle Olimpiadi su “Il supporto tecnico alle scuole” nello spirito di alleanza educativa tra direzione generale, scuola e famiglia. La stessa Fontana si è complimentata con il Megara definendola “una bella e coesa comunità educante”. L’evento ha visto la partecipazione del direttore generale dell’Usr Sicilia,  Stefano Suraniti, di  Antonella Carbonaro del dipartimento di Informatica, Scienza e Ingegneria Alma Mater Studiorum dell’ università di Bologna,  di Alessandro Ricci,   associato dell’ università di Bologna Cesena, di  Roberto Borchia, referente nazionale del Miur.

Ad ottenere un riconoscimento per essersi distinti nelle gare sono stati  Giulia Ballotta,  Flaminia Bonavera,  Salvatore Carrabino,  Stefano Castro,  Rocco Cavalli,  Francesco Lodin, Gabriele Mangiameli,  Chiara Puglisi,  Emanuele Scerra e Marco Sorbello. “La matematica è una delle espressioni più creative del pensiero umano in cui il rigore scientifico e metodologico si uniscono all’intuizione e alla fantasia e le Ops ci hanno dato l’opportunità di concretizzare questa convinzione”- ha  dichiarato la docente Daniele, orgogliose del risultato ottenuto le colleghe Chiarello e Caramagno che insieme al dirigente Santoro, a Daniele e agli alunni sono stati invitati a palazzo di città ieri per ricevere i complimenti del sindaco Giuseppe Di Mare , alla presenza dell’assessore delle Politiche dell’Istruzione ed edilizia scolastica Ombretta Tringali, che  ha  espresso grande soddisfazione per il prestigioso risultato conseguito  riconoscendo al liceo “ Megara” l’alto valore del premio conseguito.

Soddisfatti  gli alunni , ma anche i genitori. “Le difficoltà sono state tante, gli impegni scolastici, la difficoltà di incontrarsi, considerando la situazione pandemica,  ma anche i problemi nello scrivere il codice e nell’assemblare i vari componenti, ma non si sono arresi e grazie alle indicazioni delle insegnanti e ai loro continui stimoli tutto è stato superato e si è arrivati al risultato sperato, prima l’accesso alla fase finale e infine la vittoria” – ha sottolineato   Rosario Sorbello, papà di Marco.

 

 

 

 

 

 

 

 

 


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo