In tendenza

Augusta, niente pullman urbano per Sant’Elena e il Faro Santa Croce: disagi e proteste

Da oltre un anno il servizio non è più garantito dall’Ast, un’utente dopo aver atteso invano l’autobus  alla fermata ha chiesto, invano, risposte sia all’Ast che alla Polizia municipale

Dall’estate scorsa il pullman urbano dell’Ast non effettua più il servizio di trasporto pubblico fino a Monte Sant’Elena, con grave disagio per chi vive nella zona anche d’inverno o per chi invece vorrebbe recarsi al Faro Santa Croce anche solo per fare un bagno. Non è più, dunque, garantito il collegamento, che prima veniva effettuato dal pullman della linea 1 che, fermandosi alla fine di via Sant’Elena consentiva ai bagni di arrivare, percorrendo un breve tratto a piedi, fino al Faro santa Croce, la zona balneare  quella più frequentata  dai bagnanti e  uno dei pochi accessi a mare pubblici rimasti ad Augusta.

Da un giorno all’altro– racconta un’utente- l’autobus urbano che prima faceva questa tratta non è più passato da via Sant’Elena e più volte sono rimasta ad aspettarlo alla fermata.  Nessuno mi ha saputo dare una risposta, per sapere come mai non c’era più questo pullman che soprattutto d’estate è molto utile per chi deve recarsi a Sant’ Elena e non ha un mezzo privato per farlo  ho chiamato  il comando dei vigili urbani e mi hanno risposto di chiamare l’Ast. Ho chiamato l’Ast di Siracusa e  mi hanno detto di chiamare i vigili ognuno mi ha risposto di rivolgersi all’altro facendo scaricabarile e non dandomi nessuna risposta. Mi chiedo come sia possibile togliere questo servizio proprio in estate, – conclude- addirittura so di una bagnante che ogni anno viene da Venezia ad Augusta perché innamorata   del mare del Faro  che non sa più come raggiungere la zona.”

Il pullman della linea 1 avrebbe improvvisamente ridotto la sua corsa, che prima prevedeva anche il transito per la zona di sant’Elena e percorre una sola parte della provinciale  61 che attraversa il popoloso quartiere di Monte Tauro, mentre intanto il Comune  ha impegnato la somma di   421.410 euro per il servizio di Trasporto pubblico locale in autobus relativo al 2020, a seguito della proroga regionale di ulteriori 36 mesi del contratto di affidamento del servizio pubblico locale  dell’Azienda siciliana trasporti scaduto il 02/12/2019.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo