In tendenza

Augusta, motociclismo, i successi di Passanisi: è campione italiano Yamaha R3 Cup Senior ed europeo di pit bike

Il giovane pilota augustano ha portato a casa una vittoria dopo l’altra, credendoci sempre e non arrendendosi mai

Campione italiano Yamaha R3 cup Senior del 2021 e campione europeo di pit bike. E’ un autunno d’oro per il giovane Domenico Passanisi che, nei giorni scorsi, ha chiuso in bellezza la finale di Coppia Italia del trofeo di motociclismo Yamaha R3 cup, vincendo la categoria Senior e laureandosi, la settimana dopo, anche campione d’Europa con le pit bike nella classe Regina,  ovvero la S 1 Under.

Un campionato, quello italiano Yamaha,  che si è snodato in quattro tappe, tutte da due manche: “alla finale che si è disputata a Misano Adriatico, al circuito dedicato a Marco Simoncelli, ci giocavamo il titolo e  avevamo due gare da fare. Il sabato alla prima sono arrivato secondo assoluto e primo di categoria in volata e la domenica ho conquistato il titolo”– ha commentato il pilota augustano che ha vinto da esordiente avendo partecipato per la prima volta  a questa gara. Reduce, inoltre, dalla partecipazione  e la vittoria alla finale di un altro  campionato italiano di motociclismo, questa volta con le pit bike, non si è accontentato del quarto posto  nella classifica generale e la settimana dopo ha gareggiato pure al campionato europeo, sempre con la stessa tipologia di moto, vincendo il titolo nella classe Regina.

“Abbiamo fatto le prove libere venerdì, poi sabato i due turni di qualifica per stabilire la posizione di partenza   in griglia e via domenica le due gare, in cui sono arrivato terzo e primo conquistando  il titolo di campione europeo”- ha aggiunto Passanisi che adesso si penderà il meritato riposo per due settimane per poi ricominciare ad allenarsi con bici, corsa, corpo libero e quest’anno anche con la motocross.

Stiamo scegliendo cosa fare nel 2022,  in attesa che ripartano i campionati abbiamo questo mese a disposizione per capire cosa fare l’anno prossimo.  – ha concluso il campione- Ancora non si sa nulla, ovviamente la speranza è di continuare a correre in tutti e due i campionati ma dobbiamo aspettare i calendari e le nuove moto.  Ringrazio il team Bucci che ha fatto un ottimo lavoro  e soprattutto il team VR3 racing che mi ha dato l’opportunità di poter gareggiare ad alti livelli e  soprattutto che ha creduto in me visto che sono stati loro a scegliermi  offrendo anche  una moto  molto performante che mi ha permesso di vincere”.

 

 


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo