Augusta, Megara Hyblaea, ripulito il viale d’ingresso dai soci di Archeoclub

Nel rispetto di tutte le norme di sicurezza previste dall’emergenza Covid 19 i volontari hanno eliminato le piante infestanti e i rovi che crescevano indisturbati

È stato ripulito, nei giorni scorsi,  a cura dei soci della sezione di Augusta dell’Archeoclub d’Italia il viale d’ingresso dell sito archeologico di Megara Hyblaea. Lo ha reso noto la presidente  Mariada Pansera, che ha preso parte alla pulizia insieme al direttivo al completo e ad un corposo numero di soci. I volontari, nel rispetto di tutte le norme di sicurezza previste dall’emergenza Covid 19 e indossando tute protettive e mascherine, hanno ripulito il tratto iniziale all’ interno della ex colonia greca dalle piante infestanti, dai rovi e falla folta vegetazione che è cresciuta indisturbati tutt’ attorno, rendendo inaccessibile l’ingresso all’area archeologica.

L’attività di pulizia è stata autorizzata dal direttore del Parco archeologico dì Leontinoi,  Lorenzo Guzzardi di cui il sito archeologico fa parte e con cui l’associazione si dice certa di poter collaborare anche in futuro per altre attività.

Il sito rimane ancora chiuso al pubblico e per renderlo fruibile ai visitatori dovrebbero intervenire, nei prossimi giorni, i  forestali della Regione con la pulizia dei tratti ancora pieni di vegetazione.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo