In tendenza

Augusta, “Mari e terre di confine”: presentata la mostra d’arte contemporanea a cura del comitato Premiarte

Si svolgerà al centro storico tra il 18 settembre e il 17 ottobre 2021 e prevede diverse sezioni, arti figurative e fotografia

E’ stata presentata nei giorni scorsi,  a palazzo di città, la mostra d’arte contemporanea dal titolo “Mari e terre di confine” che si svolgerà al centro storico tra il 18 settembre e il 17 ottobre 2021 nata da un’ idea del Comitato Premiarte, costituito appositamente dall’unione di quattro associazioni no profit operanti da anni come Augusta photo freelance, Hangar team, Icob e Sulidarte. Ad  accoglierei il curatore Alberto Dambruoso, storico dell’arte, docente di  Storia dell’arte all’Accademia di Belle arti di Napoli, critico e curatore indipendente d’arte contemporanea, ideatore e curatore de “I martedì critici” a Roma e i direttori artistici Giuseppe Pappalardo, fotografo, critico fotografico, curatore, redattore di riviste di settore, consulente del Ministero per i beni  culturali per la ricerca e la conservazione di fondi fotografici e Salvatore Daniele Torrisi,  collezionista d’arte moderna e contemporanea, anche lui consulente per il Mibact sono stati il sindaco Giuseppe Di Mare e gli assessori Pino Carrabino e Ombretta Tringali hanno accolto che hanno potuto conoscere nei dettagli l’idea  del Comitato Premiarte, presieduto da Teresa Casalaina ed è impegnato da tempo su questo progetto finalizzato alla nascita della prima rassegna d’arte contemporanea di livello nazionale ad Augusta.

“La mostra sarà articolata in due diverse sezioni, arti figurative e fotografia e sarà dislocata su due
principali location anche se saranno diversi i siti interessati e in via di definizione. Si tratta quindi di
una mostra diffusa su tutto il centro storico. – fanno sapere gli organizzatori- La parte dedicata alla pittura e alle video istallazioni, che verrà allestita all’interno dell’ex caserma dei Carabinieri in piazza Carmine, vedrà la presenza di una trentina di autori, alcuni dei quali già presenti nelle scorse edizioni della biennale di Venezia”.

Per la sezione fotografica sono previste tre mostre personali di fotografi di fama come Tony Gentile e Umberto Verdeoliva, ma anche diverse attività di come workshop, lettura portfolii e la presentazione di alcune pubblicazioni di settore tra palazzo Zuppello e la sede dell’associazione Apf.  Inoltre a corollario dell’intera manifestazione e nell’ottica di una sensibilizzazione dei visitatori nei confronti dell’arte più in generale, verranno organizzate alcune attività adatte a un pubblico più ampio: laboratori aperti, spettacoli, presentazione di libri di narrativa, visite guidate per i principali siti storici del territorio.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo