Maltempo ad Augusta: allagato il villaggio di Agnone marina, torna percorribile la strada per la Gisira… ma è un disastro

La residente lamenta la mancanza di interventi ad Agnone, pieno di rami, tronchi, massi e sporcizia è oggi il letto del Porcaria

Dopo il maltempo di ieri e l’arrivo del sole oggi è ancora acqua alta nella zona di Agnone Bagni in particolare, nel villaggio Agnone marina, in cui alcune stradelle sono ancora allagate. A segnalarlo, anche attraverso delle foto è una residente che lamenta il fatto che non c’è stato alcun intervento per eliminare i pantani: “facciamo parte di Augusta ma solo per pagare le tasse. Poi qui il Comune è assente”– scrive M.P.

In passato dopo ogni allagamento era stato necessario fare degli interventi con delle pompe per far defluire l’acqua che si accumula sul manto stradale. L’acqua oggi è, invece, defluita dalla stradella che collega la Gisira a Brucoli, diventata impraticabile ieri a causa del torrente Porcaria esondato. Se la zona, dunque, non è più isolata oggi i segni della violenza dell’acqua, ma anche dell’assenza di pulizia del letto, che rallenta il deflusso dell’acqua, appaiono in tutta la loro cruda evidenza, con tronchi e interi fasci di rami secchi e addirittura qualche pedana di legno rimasti “incastrati” sul guardrail accartocciato  e che in alcuni tratti ha ceduto, insieme ai grossi massi che l’acqua ha avuto la forza di spostare.

Ieri, inoltre, a causa delle violente mareggiate il Lungomare Granatello è stato in alcuni tratti parzialmente invasa da detriti e posidonia che hanno reso difficile il transito. Stamattina si stava ripulendo con l’ausilio di un escavatore. Il Comune ha, inoltre, fatto sapere che è stata ripristinata la normale erogazione idrica al centro storico.

 


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo