In tendenza

Augusta, istituti comprensivi: riparte la refezione scolastica gestita dal Comune

Il servizio riparte il 3 ottobre, le famiglie dovranno registrarsi in un sistema informatico che consentirà la prenotazione del pasto, i pagamenti online e le comunicazioni mediante un portale web

Sarà attivato lunedì 3 ottobre il servizio di mensa scolastica per i quattro istituti comprensivi cittadini la cui gestione, quest’anno,  tornerà di nuovo ad essere  di competenza comunale e prevede anche un nuovo sistema informatico di registrazione. Lo rende noto l’assessore alle Politiche d’istruzione Ombretta Tringali che fa sapere che le famiglie potranno registrarsi in un sistema informatico che consentirà la prenotazione del pasto, i pagamenti online e le comunicazioni mediante un portale web. Le domande dovranno essere inviate all’indirizzo http://augusta.simeal.it/sicare/benvenuto.php (previa abilitazione Spid o con Cie).

La piattaforma è attiva dal 20 settembre  e per iscriversi occorre inserire la copia del documento di identità (valida) del genitore richiedente; copia Isee in corso di validità; certificazione medica in caso di intolleranze o allergie alimentari.

Si pagherà attraverso PagoPA. Il costo è suddiviso in base al reddito: con reddito 0 un pasto costerà 1,50 euro, fino a 10.000  2,50 euro, fino a 20.000  3,50 euro, fino a 30.000 il buono costerà 4 euro e con reddito oltre i trentamila costerà alle famiglie 4,40 euro. Il pasto prevede, come riferimento delle tabelle dell’ Asp, le due portate principali, il pane, la frutta e l’acqua. L’appalto, di durata biennale, è stato aggiudicato alla “Cps Evo” di Caltanissetta che ha offerto il ribasso del 6% sul costo di ogni pasto, per un importo di 4,50 a pasto. L’impegno spesa del Comune per i due anni scolastici è di poco più di 540 mila euro.

“Ritengo sia un ottimo punto di partenza ripartire proprio dalla mensa scolastica, servizio fondamentale per le famiglie e per i bambini che avranno modo di confrontarsi e inserirsi nel mondo della scuola. – ha commentato Tringali- Insieme al sindaco ringraziamo i dirigenti scolastici che per più di un decennio si sono sostituiti alla pubblica amministrazione per l’erogazione di tale servizio. Quindi un importante passo di ritorno alla normalità che avevamo promesso ai dirigenti. Importante è garantire un pasto completo ed equilibrato dal punto di vista nutrizionale.

“Continuiamo a stare dalla parte delle famiglie, dei ragazzi e delle scuole– ha aggiunto il sindaco Giuseppe Di Mare – sempre disposti a mantenere quella sinergia creata nell’ultimo anno con tutti gli istituti presenti in città”.

 


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo