Augusta, interventi per riaprire le scuole superiori: al Ruiz poco più di 55 mila euro, niente al Megara

La somma stanziata dal Libero consorzio servirà per lo più per eliminare le infiltrazioni dal tetto dell’edificio di via Catania

Serviranno più che altro a sistemare il tetto del secondo piano del secondo istituto superiore Ruiz e a rifare le porte degradate i 55.113 euro stanziati dal Libero consorzio di Siracusa per la riapertura, in sicurezza, degli istituti superiori della provincia. Fanno parte del calderone dei 750 mila euro che il Libero consorzio ha destinato per le scuole superiori di sua competenza. Per molte, ma non  per tutte visto che i licei Megara della Cittadella degli studi, che ha 33 classi e 8 sezioni sono rimasti fuori.

Si tratta di interventi necessari per eliminare le infiltrazioni di acqua del tetto già note alla ex Provincia, a cui abbiamo  mandato il computo metrico – ha commentato Cettina Castorina, la dirigente scolastica del Ruiz di via Catania, che ha quasi mille studenti distribuiti in 55 classi e 19 sezioni  e ha già acquistato in autonomia 450  banchi monoposto, in attesa che arrivi  la dotazione del ministero.

“Certo ci sarebbero tante altre cose da fare – ha aggiunto- è dal 2013 che non riceviamo nessun finanziamento dalla ex Provincia che è in dissesto, tant’è abbiamo provveduto a spese nostre a rifare i pavimenti di una parte del primo piano e ogni anno ripristiniamo, sempre a nostre spese e per quello che possiamo, i servizi igienici”.

 

 


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo