Augusta, insulti e minacce all’ex moglie nonostante l’allontanamento dalla casa familiare: arrestato

L'uomo al termine delle prescritte formalità di rito, è stato tradotto nella Casa Circondariale di Siracusa Cavadonna

I Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di Augusta, in esecuzione di un provvedimento di custodia cautelare in carcere emesso dal Tribunale di Siracusa, hanno tratto in arresto M. G., 48enne, già sottoposto alla misura cautelare dell’allontanamento dalla casa familiare.

L’indagine, compiuta dai militari dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Augusta, ha consentito di appurare che l’uomo aveva violato la misura cautelare in atto, continuando a porre in essere atti di violenza verbale ai danni della ex moglie, consistenti in frequenti improperi e gravi minacce. In applicazione dell’apposita, vigente normativa volta a contrastare gli atti persecutori ed in particolare quelli intrafamiliari, i Carabinieri hanno quindi richiesto l’emissione di un provvedimento più restrittivo rispetto a quello già in atto, ottenendo dall’Autorità Giudiziaria un’ordinanza di custodia cautelare in carcere.

L’arrestato, al termine delle prescritte formalità di rito, è stato tradotto nella Casa Circondariale di Siracusa Cavadonna.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo