Augusta, inizierà tra 14 e il 24 settembre il nuovo anno scolastico nei 4 comprensivi

Hanno già deciso per il 24 settembre il terzo comprensivo Todaro e per il 14 il primo Principe Di Napoli (tranne i plessi sedi di seggio) e il secondo Corbino

Il nuovo anno scolastico dovrebbe iniziare  lunedì 14 settembre per la maggior parte dei plessi dei 4 istituti comprensivi  di Augusta tranne che per il terzo comprensivo Todaro e  per alcuni seggi elettorali del primo comprensivo Principe di Napoli che saranno impegnati per il referendum del 20 e 21 settembre e che per questo riapriranno il 24 settembre. Di certo la scuola inizierà lunedì 14 al  secondo comprensivo  Corbino di Monte Tauro diretto da Maria Giovanna Sergi, con ingresso scaglionato, alle 8.20 per le quinte e terze della  primaria, alle  8.30 delle terze medie, alle 9 per le prime della primaria, alle 9.30 per le prime medie, la campanella suonerà lo stesso giorno anche per il Principe di Napoli, al plesso Paradiso, di via eroi di Malta e alla scuola secondaria di 1 grado, mentre nelle “scuole verdi” e dei “Cappuccini”, seggi elettorali, riapriranno direttamente il 24, come ha fatto sapere la dirigente scolastica Agata Sortino.

Riaprirà il 24 anche  il Todaro sia nel plesso di via Gramsci che delle saline e del Polivalente. Nella scuola della Borgata, che è anche seggio elettorale, oggi sono partiti gli interventi di adeguamento funzionale degli spazi e delle aule didattiche in conseguenza dell’emergenza sanitaria da covid-19 che non dovrebbero finire prima del 14, affidati alla ditta “Garrafa restauri” di Modica (Rg), per l’importo complessivo di  32.611 euro e si è preferito evitare  la presenza di alunni e docenti in questi giorni di lavori, come ha spiegato la dirigente scolastica Rita Spada.

Tutti gli interventi sono stati finanziati dal Governo per un totale di 160 mila euro per garanti il distanziamento sociale nelle scuole e sono stati affidati dal Comune, per il primo  comprensivo Principe Di Napoli,  all’ impresa “Drago srl” di Acireale (Ct), per l’importo complessivo di  34.008 euro. Lavoreranno invece al secondo Corbino l’impresa “Riggi Carmelo” in San Cataldo (Cl) per 33.064 euro e al quarto Costa  la ditta “Deb srl” con sede in Favara (Ag) per l’importo complessivo di 27.444 euro.

Dovrebbe ripartire con le lezioni il 14 anche il quarto comprensivo Costa dove nei giorni scorsi, con tutte le  precauzioni del caso e  il distanziamento sociale dove il dirigente scolastico Michele Accolla  nei giorni scorsi ha utilizzato il campetto esterno per la prima riunione, in presenza,  del consiglio d’istituto, che tornerà a riunirsi domani per  deliberare in via definitiva sulla data. Qui,  come in un plesso per ogni istituto comprensivo, nei giorni scorsi sono arrivati i primi 45 banchi monoposto acquistati dal Comune, che risultano insufficienti per coprire il fabbisogno di tutti gli alunni e cosi prima dell’avvio delle lezioni  si studiano soluzioni per ovviare al problema della mancanza di banchi e per garantire il distanziamento  cosi come previsto dal ministero della Pubblica istruzione,  valutando come nel caso del Costa  di utilizzare i banchi a due posti facendo sedere alle due estremità i due alunni.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo