In tendenza

Augusta, il sassofonista Iurianello selezionato per l’Orchestra nazionale jazz dei conservatori

È composta dai migliori giovani musicisti provenienti da tutti i dipartimenti di jazz dei Conservatori italiani

È uno dei pochi musicisti siciliani e l’unico della Sicilia orientale ad essere entrato a far parte dell’Onj, l’Orchestra nazionale jazz dei conservatori, diretta dal maestro Pino Jodice compositore, arrangiatore, pianista, direttore d’orchestra, ma anche docente di composizione jazz al Conservatorio Verdi di Milano.

Nata nel 2017 nell’ambito delle attività promosse dal Dipartimento per l’Istruzione superiore e ricerca del ministero dell’ università e ricerca in collaborazione con la Conferenza dei direttori di musica e di una commissione recentemente istituita che sovrintende alle attività delle orchestre nazionali, l’Onj si propone di valorizzare i giovani e il grande patrimonio jazzistico ed è composta dai migliori giovani musicisti selezionati da tutti i dipartimenti di jazz dei Conservatori italiani.

Un traguardo importante per l’augustano Andrea Iurianello, che suona il sax da sempre, da quando iniziò giovanissimo nell’Accademia musicale del maestro Benvenuto Ramaci, per poi nel 2008 rifondare assieme al maestro Gaetano Garofalo la banda musicale “Federico II – Città di Augusta” e che ha perfezionato  le due doti al Conservatorio musicale “Arcangelo Carelli” di Messina dove si è laureato  in sax classico, composizione/arrangiamento per sax e sax jazz.

Lo scorso  novembre il trentenne musicista ha suonato nella prestigiosa sala “Sinopoli dell’ auditorium “Parco della musica” di Roma in occasione dell’inaugurazione della presidenza italiana del Consiglio dei ministri d’Europa alla presenza di alte cariche istituzionali per il “Tribute to Morricone in jazz”, un concerto  in cui il repertorio del maestro  Morricone è stato arrangiato in chiave jazz e che ha riscosso grande apprezzamento da parte del pubblico con una lunga standing ovation.

Il prossimo 24 gennaio sarà a Dubai in occasione dell’Expo 2020, a rappresentare la musica e la cultura italiana.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo