Augusta, il pozzo della villa “controllato a vista”, ma l’acqua riappare torbida: domani sit-in di protesta

Giorno e notte c'è un dipendente del Comune che controlla, a garantire il servizio idrico all’Isola è il pozzo privato del cantiere Tringali, requisito con una nuova ordinanza per 30 mila euro

Da qualche settimana il pozzo della villa comunale, che fornisce acqua all’Isola e anche a parte della Borgata, è di certo il più controllato in assoluto. Continua ad avere problemi di infiltrazioni di argilla anche dopo la nuova camicia inserita a febbraio di quest’anno. Di giorno ma anche di notte, senza sosta e dandosi il cambio, con un dispendio di forze non indifferente, c’è  sempre presente qualche dipendente dell’ufficio tecnico comunale che controlla l’eventuale torbidità del prezioso liquido, pare dovuta alla fase successiva del distacco di energia che fa fermare la pompa che, ripartendo, tirerebbe su anche un po’ di argilla.

Se dal pozzo esce fuori acqua non del tutto cristallina, viene spurgata nella tubatura che butta l’acqua argillosa a mare, così come è successo anche oggi.

Stamattina il pozzo erogava appena 8 litri al secondo, a fronte degli oltre 50 che venivano pompati quando non c’erano problemi. E solo per il centro storico, l’acqua usciva a tratti limpida e subito dopo più lattiginosa. A garantire comunque il servizio idrico all’Isola, da alcune settimane, è il pozzo privato del cantiere Tringali che, con un nuova ordinanza sindacale del 18 giugno scorso, è stato di nuovo requisito temporaneamente dal Comune per consentire l’attingimento dell’acqua potabile  fino al 31 dicembre di quest’anno. Solo per la requisizione l’impegno spesa dell’Ente è di 30 mila euro, a questa somma si dovrà aggiungere anche il costo dell’acqua erogata che sarà pagata 16 centesimi a metro cubo.

Il pozzo privato ormai è attivo h24, ma non riesce soddisfare tutto il centro storico. Qualche problema rimane però sempre per la parte alta dell’Isola, come testimonia Giuseppe Scarpato, il responsabile del Movimento per la difesa Del Cittadino che abita proprio in questa zona e che ha indetto per domani mattina alle 10,30 un sit-in di protesta davanti al pozzo. “Due, tre volte al giorno la pompa si ferma con grave danno alla popolazione, non esce acqua dai rubinetti almeno per 18 ore, e quelle sei ore restanti l’acqua dovrebbe uscire dai rubinetti, ma con quale colore esce? – dice-  fino a stamattina ci sono stati problemi di acqua torbida, perché non si fa il pozzo nuovo con urgenza?”.

L’acqua della villa, di solito e quando non ha problemi, con la condotta realizzata qualche mese fa viene pompata anche alla Borgata, dove si stanno registrando anche problemi di carenza idrica. In particolare 10 utenti di una palazzina della zona di via Buozzi oggi hanno presentato un esposto al comando dei Vigili urbani lamentando che da circa 15 giorni l’acqua arriva nelle loro case solo per poche ore. Se non si risolve il problema sono pronti a fare una denuncia per interruzione di pubblico  servizio.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo