In tendenza

Augusta, il neo commissario della Lega Rosario Salmeri non piace ai tesserati che scrivono ai vertici del partito

In una lettera aperta inviata al leader Salvini e al segretario regionale Minardo contestano la recente nomina di Salmeri che nel 2019 fu oggetto di un “provvedimento di espulsione”  

Esprimono  “disagio e dissenso sulla nomina di Salmeri e sul nuovo assetto del partito che tale nomina prefigura in città” una trentina di tesserati e militanti della Lega cittadina che, in una lettera aperta inviata al segretario federale Matteo Salvini, al segretario regionale Nino Minardo e, per conoscenza, all’ex segretario regionale Stefano Candiani ed al responsabile provinciale Enti locali, Massimo Casertano, contestano la recente nomina di Rosario Salmeri a commissario cittadino del partito di centrodestra. In un comunicato ricordano che la sua designazione  è stata voluta dal neo responsabile provinciale Enzo Vinciullo, dopo che l’ex commissario Massimo Casertano è stato promosso a responsabile provinciale Enti locali della Lega, ma per i firmatari Salmeri “non è ritenuto in alcun modo e sotto ogni aspetto rappresentativo ed ancor meno interprete dei principi e dei valori politici in virtù dei quali tutti noi abbiamo scelto di aderire alla Lega”.

Gli “scontenti” non  dimenticano, infatti, che “il neo commissario Salmeri fu oggetto nel 2019 di un “provvedimento di espulsione adottato ed inviato al segretario regionale Candiani dall’allora coordinatore provinciale Impelluso”, dopo avere constatato “incongruenze tra i chiacchierati trascorsi politici e personali del signor Salmeri e la linea di integrità dei tesserati richiesta dal partito”.

E nel documento inviato ai vertici nazionali e regionali del Carroccio, non dimenticano di sottolineare “le numerose iniziative svolte sul territorio nei tre quasi tre anni trascorsi; il dato elettorale del 24% ottenuto ad Augusta alle Europee e l’organizzazione della prima lista-Lega in città, che seppur con risultati deludenti si è attestata al 3,9%, su valori numerici in linea – ed i certi casi anche al di sopra – con i dati conseguiti negli altri Comuni regionali alle ultime amministrative.” Ed affermano di volere continuare il loro impegno nella Lega di Augusta.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo