Augusta, il Covid 19 e la “psicosi” dello starnuto: scoppia una discussione tra bagnanti alla Gisira

Il diverbio tra due coppie  al mare dopo che una bagnante ha starnutito per un’ allergia mentre era all’aperto

La pandemia del coronavirus, con tutte le gravi conseguenze sanitarie che ha comportato per chi si è ammalato, ci ha reso di certo più attenti alla nostra salute o anche più timorosi e guardinghi su chi ci passa accanto. E allora può succedere anche che uno starnuto dovuto all’allergia scateni una discussione, quasi una lite, tra bagnanti  al mare  magari rovinando un mattinata di relax per chi ha deciso di trascorrere qualche ora all’aperto.

E’ successo ieri mattina alla Gisira dove a prendere un tiepido sole,  tra una trentina di persone in tutto, distribuite  a gruppetti e a debita distanza, tra la scogliera e la spiaggetta, c’è una coppia di mezza età. Poco lontano un’altra coppia più giovane, con  la donna che ad un certo punto starnutisce. Non indossa la mascherina, come tutti gli altri, visto che all’ aperto e con le dovute distanze di sicurezza non è obbligatoria.

Ma la coppia di mezza età si inalbera, rimproverando alla donna di non  aver indossato il dispositivo di protezione  essendo raffreddata. E di aver, potenzialmente, potuto diffondere le sue goccioline se per caso infette, ai presenti perché c’è abbastanza vento.

Il marito più giovane risponde anche a tono, la bagnante  spiega che lo starnuto è dovuto all’allergia e non ad un raffreddore, ma questo non serve a rassicurare i coniugi più anziani che, nel frattempo, indossano subito la mascherina. In fretta e furia ripongono i teli da mare e scappano via, quasi imprecando. E la donna rimasta sui gradoni scoppia in lacrime per l’umiliazione.

 


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo