In tendenza

Augusta, gattino caduto dentro il tubo di scarico, salvato dai Vigili del fuoco

È successo nella sede dell’associazione filantropica Umberto I, un altro micetto era stato salvato ieri da una signora

Era caduto all’interno dello scarico dell’acqua piovana dell’associazione filantropica Umberto I di piazza Duomo ed è stato necessario chiamare i Vigili del fuoco per salvarlo. Così un gattino, nato da poco, è stato salvato oggi dai pompieri del distaccamento  di Augusta che hanno dovuto rompere anche la tazza del water  per poterlo tirare fuori, come racconta Mimmo Di Franco, presidente dell’associazione che ieri ha cominciato a sentire miagolare dall’interno della sede. Così ha chiamato i pompieri una prima volta di mattina e sono intervenuti, ma i miagoli si fermavano ed era impossibile capire da dove provenissero. Poi di pomeriggio un secondo tentativo  fino a stamattina quando il gattino è stato salvato.

Lo abbiamo chiamato Alfredino, per una strana coincidenza oggi è il 40esimo anniversario della morte di Alfredino, caduto in un pozzo a Vermicino vicino Roma– ricorda Di Franco-  magari lo avrà salvato lui. Di certo c’è il grande impegno, professionalità e pazienza  dei Vigili del fuoco che si sono adoperati per il salvataggio e che voglio ringraziare insieme a tutti i pompieri tutti i vigili del fuoco. Queste sono le persone che danno dignità e onore all’Italia. Mentre lo prelevano è arrivata un’altra chiamata di emergenza e sono andati via”.

In realtà i micetti, probabilmente figli di una cucciolata di qualche randagia, che staziona sui tetti, sono due o forse anche tre. Il primo già ieri era stato salvato da una signora che era riuscita a prenderlo e lo ha adottato, il secondo invece era finito dentro  lo scarico rendendo tutto più difficile. Forse ce n’è anche un terzo:  “Ho sentito altri miagolii, se sarà necessario dovrò chiamare di nuovo i pompieri” -conclude Di Franco

 


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo