Augusta, Fratelli d’Italia contro Fratelli d’Italia, ma c’è il sostegno al candidato a sindaco Casertano

Lo ribadiscono il coordinatore regionale della Sicilia Orientale di Fratelli d’Italia Pogliese e provinciale Napoli dopo le prese di posizione del circolo di Augusta

Il partito di Fratelli d’Italia provinciale appoggia la candidatura a sindaco di Massimo Casertano alle amministrative di ottobre e manterrà il simbolo. A dirlo sono il coordinatore regionale della Sicilia Orientale di Fratelli d’Italia Salvo Pogliese e provinciale Siracusa Giuseppe Napoli, che intervengono oggi con una nota congiunta dopo le dichiarazioni di ieri del coordinatore  cittadino del partito di Giorgia Meloni Vincenzo Inzolia che aveva dichiarato che il gruppo di Augusta non intendeva più sostenere Casertano, confermando sostanzialmente il primo comunicato congiunto  inviato ai giornalisti in tarda serata l’altro ieri  e poi  “stoppato”, dopo un paio d’ore, solo dal coordinatore provinciale, Napoli

Avendo appreso dalla stampa che il coordinatore cittadino di Fdi Augusta generale Vincenzo Inzolia ha inteso revocare il sostegno al candidato sindaco della coalizione di centrodestra Massimo Casertano – scrivono nella nota Pogliese e Napoli – ribadiamo il sostegno a Massimo Casertano candidato sindaco della coalizione di centrodestra ed espressione della lista Lega – Diventerà Bellissima, confermando il rapporto di collaborazione e lealtà tra Fdi, Lega e Diventerà Bellissima, a seguito della decisione scaturita al tavolo regionale tra le forze della coalizione. Come già ribadito ai rappresentanti del circolo megarese non si condivide la linea politica intrapresa nell’ultimo mese che ha portato dapprima alla mancata presentazione di una lista di partito e successivamente alla paventata revoca del sostegno al candidato sindaco Massimo Casertano, in difformità alle decisioni precedentemente concordate con gli stessi dirigenti del circolo di Augusta, con il direttivo provinciale e regionale”.

In una breve nota Casertano, a cui abbiamo chiesto una replica, ha fatto sapere che “di questa vicenda dai contorni farseschi si stanno occupando i miei vertici provinciali e regionali. Io da candidato sindaco sono impegnato a incontrare i cittadini per esporre il mio progetto amministrativo. Mi limito ad osservare attonito. Dopo le elezioni mi riserverò di illustrare dettagliatamente”.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo