In tendenza

Augusta, fiume Mulinello: scia di idrocarburi vicino le saline del porto

A segnalarlo è stata una persona, che ha allertato la Capitaneria di porto che farà un sopralluogo. Il Comitato Stop veleni attende report di  Capitaneria e Arpa

Foto Paolo Bordonaro

Una vistosa presenza di quelli che sembrano a prima vista  idrocarburi è comparsa  ieri in un tratto del fiume Mulinello, poco distante dall’ingresso del porto commerciale e nei pressi delle omonime saline che costeggiano lo scalo megarese. A segnalarlo è stata una persona, che si trovava in zona e che ha allertato telefonicamente la Capitaneria di porto, come ha fatto sapere su Facebook  il Comitato Stop veleni che ha postato le foto in cui si vedono delle grosse macchie oleose galleggiare e ha inoltrato una pec alla Capitaneria di porto di Augusta e ad Arpa Sicilia per segnalare il problema.

“Questo disastro sarà una conseguenza dello sversamento di gasolio avvenuto nei giorni scorsi dentro il porto? Saranno le autorità competenti a stabilirlo”– si chiede il Comitato che come ha già annunciato nei giorni scorsi sta preparando un esposto da inoltrare alla Procura di Siracusa sullo sversamento di  gasolio della scorsa settimana avvenuto davanti la Maxcom, dentro al rada del porto e  su cui ancora proseguono le operazioni di bonifica laddove si riscontrano  sacche di prodotto sversato in mare, “che si è concentrato nella parte nord-est del porto.  Una verifica verrà effettuata al Mulinello,  condizioni meteo permettendo”- fa sapere la Capitaneria.

 


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo