In tendenza

Augusta, escursioni al parco dell’hangar: intesa tra Marilighea e Agenzia del Demanio

L’associazione, guidata da Di Giacomo, ha stipulato con contratto ad hoc che consente di attraversare l’area da tempo chiusa alla pubblica fruizione

Attraversare il parco dell’hangar di Augusta, da tempo chiuso alla fruibilità cittadina, per fini escursionistici. D’ora in poi è possibile dopo che l’associazione Marilighea, che si occupa di valorizzazione e tutela del patrimonio culturale, ha stipulato con l’Agenzia regionale del Demanio, previo nulla osta della Sovrintendenza ai Beni culturali di Siracusa, con contratto ad hoc che consente, appunto, il transito in quelle aree.

Alla base di questa decisione  c’è intanto la percorribilità di un itinerario, del tutto inedito, che consente di arrivare a piedi fino al tratto terminale del fiume Mulinello, sito di eccezionale interesse naturale e culturale ad oggi raggiungibile solo in auto seguendo un tragitto differente. La fruizione sostenibile del territorio, a passo d’uomo, è infatti tra gli obiettivi prioritari a cui Marilighea punta e ha puntato fino ad oggi nelle numerose escursioni ad oggi realizzate,  un’altra ragione è quella culturale: l’itinerario interessa infatti elementi di grande valore naturalistico e storico, quali le saline Migneco-Lavaggi, Arcovia, DifesaPileri e Costanzo, il porto megarese, l’ex Idroscalo, l’hangar per dirigibili, i forti Garsia e Vittoria, la foce del Mulinello e “Cozzo del Monaco”.

Quest’ultimo sito di grande valore archeologico si trova all’interno del Parco suburbano del Mulinello, realizzato negli anni scorsi con foni europei ma  mai  utilizzato dalla comunità, “attualmente orrido esempio di depredazione e degrado ma del tutto ripristinabile, se solo lo si volesse. –dice il presidente di Marilighea Luca Di Giacomo, con una laurea in Storia e conservazione dei Beni architettonici e ambientali e  guida ambientale escursionistica-  L’attivazione di questo essenziale, nuovo percorso urbano/extraurbano infine rappresenta il primo essenziale step nell’auspicio che in un prossimo futuro, con l’impegno dell’amministrazione, possa diventare di uso comune e rientrare a pieno diritto nei progetti di pianificazione e riqualificazione urbana e territoriale della città”.

L’accordo, già operativo e valido fino al 2027, prevede il pagamento da parte di Marilighea di un canone annuo, che gli  consentirà, nel rispetto di tutte le prescrizioni menzionate dal Demanio, di proporre escursioni guidate ai cittadini e a tutte le scuole che ne faranno richiesta.

La cittadinanza non poteva più aspettare di poter fruire di un’area essenziale come quella del parco dell’hangar, da troppo tempo ibernata e inaccessibile – conclude Di Giacomo -. La possibilità di transito rappresenta un’essenziale svolta nei processi antropici di fruizione del territorio augustanese e sarà come se luoghi e elementi scomparsi dall’immaginario comune potranno riapparire improvvisamente, da una prospettiva esclusiva e sotto una nuova luce”.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo